iscrizionenewslettergif
Sport

Ragazzi, che coppia Marilungo-Tiribocchi

Di Redazione31 gennaio 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Guido Marilungo

Guido Marilungo

FROSINONE – Incredibile, il mestiere dell’attaccante. Mille sfaccettature, tanti modi di guadagnarsi la pagnotta. Uno si vede poco ma sotto porta è letale, l’altro si danna come un ossesso per tutti ma non riesce ancora a trovare il gol: Tiribocchi-Marilungo, la coppia dei sogni nerazzurri

Consigli sv: impossibile dare un voto, difficilissimo spendere parole sensate per un portiere che non tocca praticamente mai palla per salvare la sua porta e si sporca i guanti solo per alcune rimesse. Inoperoso.

Bellini 6: guadagna la pagnotta per l’ennesima volta con tanta generosità però parte malissimo sbagliando completamente posizione al 7′ su Carriello. Anche al 26′ il cross pericoloso di Sansone arriva dalla sua parte, in generale comunque non demerita.

Talamonti 6,5: rientra dopo tantissimo tempo e chiude subito Carriello al 7′ un bel pallone. Si destreggia bene, con Stellone è protagonista di una bella sfida che alla fine lo vede vincitore.

Capelli 6,5: The wall, il muro. Sbroglia una matassa complicata al 28′, per il resto capisce che deve lottare e non si toglie assolutamente dalla massa: la difesa tiene, lui la guida. Chapeau.

Peluso 5,5: fuga e cross perfetto indietro per Ferreira Pinto al 2′, un po’ timido nel resto del primo tempo. Ammonito ad inizio ripresa, rischia il rigore all’81’ per un intervento scomposto su Stellone: meno bene di altre volte

Ferreira Pinto 6,5: parte benissimo con un destro che costringe Frison al miracolo sul palo (2′), piace per continuità di azione in tutto il primo tempo ed esce quando il mister decide di passare al rombo. (dal 54′ Doni 6: entra e la squadra cambia modo di giocare, dopo il vantaggio partecipa al possesso palla)

Carmona 6: un po’ in ombra nel primo tempo, prezioso con un paio di chiusure precise ad inizio ripresa. Passa regista basso, si limita al compitino e visto il livello della B può bastare ma è meglio iniziare a pensare un po’ più in alto.

Barreto 6: gioca tantissimi palloni ma la precisione, spesso, gli fa difetto. Gran punizione al 46′ su cui Frison salva benissimo in tuffo, nella ripresa non riesce a distribuire la qualità che gli si riconosce: un peccato, sarebbe sempre decisivo (dall 83′ Basha sv)

Bonaventura 5,5: il campo non lo aiuta di certo, lui cerca di metterci la voglia ma si ricorda solo un bello spunto su Guidi al 20′ che termina con un cross pericoloso. Esce per l’esordiente Delvecchio (dal 54′ Delvecchio 6: all’esordio, subito ammonito. Si guadagna l’angolo da cui scaturisce il vantaggio, la sua fisicità è molto preziosa nel finale)

Marilungo 7: moto perpetuo. Gran tacco a smarcare Pinto al 14′, cerca sempre di fare la cosa migliore come al 32′ quando mette Tiribocchi da solo davanti al portiere. Guadagna una gran punizione dal limite al 45′, non perde mai un pallone e in pieno recupero sfiora la prima gioia personale con un bel destro a giro: acquisto azzeccato.

Tiribocchi 7: gol annullato al 2′ per fuorigioco, calcia addosso a Frison un assist di Marilungo al 32′, ancora al tiro ad inizio ripresa. Sembra la solita gara spenta delle ultime settimane e invece segna un gol fantastico ad un quarto d’ora dalla fine: per poco si ripete e con 9 gol stagionali è sempre più bomber.

All. Colantuono 6,5: primo tempo poco frizzante, il Frosinone blocca il 4-4-2 nerazzurro con tanta intensità e lui decide di cambiare modulo al 54′ passando al rombo con Doni e Delvecchio. L’angolo decisivo nasce proprio da un’incursione dell’ex Catania, nel finale Doni orchestra il possesso palla. Punti preziosi, scelte importanti: la serie A si avvicina.

Fabio Gennari

Super Tiribocchi, Atalanta in testa: a Frosinone finisce 0-1

Simone Tiribocchi FROSINONE – Nel giorno del suo compleanno, Simone Tiribocchi si regala un super gol sul ...

Alpinismo: Simone Moro tenta la vetta del Gasherbrum II

Simone Moro verso il GII ISLAMABAD, Pakistan -- Simone Moro e Denis Urubko sono partiti per tentare la vetta del ...