iscrizionenewslettergif
Provincia

Notte folle in auto: bergamasco getta lo scompiglio nel centro di Como

Di Redazione31 gennaio 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Un posto di blocco dei carabinieri

Un posto di blocco dei carabinieri

COMO — Una notte folle. Non c’è altro modo di descrivere la serata trascorsa lo scorso venerdì da un 22enne di Bergamo che con la sua Fiat Punto ha letteralmente gettato lo scompiglio nel centro di Como.

Tutto comincia con un posto di blocco dei carabiniere in piazza Matteotti, nella città lariana. Il giovane bergamasco non si ferma, anzi rischia di investire i militari che solo per miracolo scampano all’impatto. Ne nasce subito un inseguimento per le vie di Como e poi sul lungolago. La corsa della Punto però è breve. In piazza Santa Teresa l’auto abbatte un palo della luce, stacca di netto un cartello stradale e alla fine si schianta contro un pilastro di metallo.

Ma il 22enne, evidentemente in stato di alterazione o forse ubriaco, non desiste. Scende dall’auto dolorante e scappa a piedi, lasciando sull’auto una sua amica di 35 anni dolorante con un braccio rotto.

Il giovane non è ancora stato rintracciato dai Carabinieri che sono risaliti a lui attraverso l’intestataria dell’auto, ovvero la madre che ovviamente è cascata dalle nuvole. Se “pescato” il 22enne rischia davvero grosso. Le accuse sono pesantissime: dal tentato omicidio – per aver puntato, con la sua auto, contro il carabiniere che gli intimava l’alt – alla resistenza a pubblico ufficiale, dal posto di blocco forzato alla guida pericolosa. Nonché l’omissione di soccorso, perché ha abbandonato la sua amica, ferita, sull’auto, fuggendo a piedi.

Fine settimana freddo ma con il bel tempo

Fine settimana di bel tempo a Bergamo BERGAMO -- Sarà un fine settimana piuttosto freddo anche se con il bel tempo, quello ...

L’influenza ci è costata 3 milioni di euro

Influenza BERGAMO -- L'influenza anche quest'anno ha fatto ingenti danni, soprattutto a livello di costi. Solo ...