iscrizionenewslettergif
Sport

Assalto Napoli, resiste l’Atalanta: Barreto parte solo per 10 milioni

Di Redazione28 gennaio 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Edgar Barreto

Edgar Barreto

ZINGONIA — Sarà quella legata al futuro di Edgar Barreto l’ultima querelle che animerà la fase finale del mercato di riparazione dell’Atalanta.

Dopo l’arrivo di Bjelanovic (presentazione oggi alle 14) e il prestito di Ardemagni al Padova, le fiammate nerazzurre dovrebbero essere terminate ma c’è il Napoli in pressing su Barreto a tenere vivo l’interesse di tifosi e addetti ai lavori.

La situazione è chiara: l’Atalanta è felice di Barreto, i dirigenti vogliono tenerlo a Bergamo ma di fronte ad un’offerta irrinunciabile non possono che accettare la sua partenza. Tradotto in soldoni, se arriva qualcuno con 10 milioni di euro da investire l’affare si concretizza.

Ora, il Napoli è fermo a poco meno di 8 milioni e nella giornata di ieri ci sono stati un paio di contatti tra i vertici napoletani (con il ds Bigon) e quelli nerazzurri (presenti Zamagna e Luca Percassi) che non hanno portato a nessuna conclusione. La squadra campana è vigile anche su Inler dell’Udinese ma Pozzo chiede 18-20 milioni.

Ad Udine il Napoli potrebbe anche cercare di piazzare Luca Cigarini (scontento e arrabiato a Siviglia dopo l’acquisto di Rakitic da parte della squadra spagnola) ma c’è da registrare anche la pista Genoa. E l’Atalanta? Difficile, quasi impossibile, pensare che il giocatore accetti di scendere in serie B anche se pare siano filtrate indiscrezioni dal suo entourage che confermano come Bergamo gli sia rimasta nel cuore.  

Lo abbiamo scritto ieri e lo ribadiamo oggi: all’AtaExecutive Hotel la Dea è vigile e la prossima mossa spetta al Napoli (già d’accordo con l’agente Calleri nel caso in cui le società sbloccassero la situazione) che deve mettere sul piatto una bella quantità di milioni.

Conti alla mano, se Barreto partisse per 10 milioni (fu pagato 5)i nerazzurri chiuderebbero anche il mercato di gennaio in attivo: 5 milioni spesi per Marilungo, nulla per Delvecchio e circa 700.000 euro per Bjelanovic con un saldo positivo di circa 4 milioni. Sommandoli ai 2 di fine agosto siamo a quota 6 milioni.

Ultima considerazione, preziosa e importante. Senza Barreto all’Atalanta serve un altro acquisto? Forse sì ma vedendo il livello di queste serie B, con sei mesi davanti per programmare il futuro senza patemi, si potrebbe anche pensare di giocarsi le proprie carte con Padoin, Carmona, Basha e Delvecchio senza dimenticare che anche Bonaventura può giocare al centro. Con Pinto e Pettinari larghi. Magari, pure con Schelotto: mica male. 

Fabio Gennari

Atalanta, via Ardemagni arriva Bjelanovic: mercato bollente per Barreto

Sasa Bjelanovic BERGAMO -- Giornata pirotecnica per il mercato dell'Atalanta. In un solo giorno, arrivano novità importanti ...

Tennis: tutto pronto per gli Internazionali Atp di Bergamo

La finale dello scorso anno BERGAMO -- Ci saranno 90 tennisti di fama mondiale e gli azzurri della Coppa Davis ...