iscrizionenewslettergif
Bergamo

Liga, ma il concerto di Bergamo è “vivo, morto o x”?

Di Redazione27 gennaio 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Ligabue

Ligabue

BERGAMO — I fans sono sconcertati. In primo luogo perché rischiano di non vedere il loro beniamino. In secondo luogo, perché non sanno che fine faranno i soldi già spesi. Sì perché ad oggi, giovedì 27 gennaio, sul concerto di Luciano Ligabue a Bergamo del prossimo 16 febbraio non c’è ancora certezza.

Lo spettacolo è già andato sold out, ovvero sono già stati venduti tutti i biglietti. Ma la sede del concerto al momento è vacante.

Sono numerose le parti che devono accordarsi perché un evento simile riesca. Ovvero, la Friends and Partner (agenzia che organizza il tour del Liga), le Officine Smeraldo (che gestiscono il Palacreberg), e il promoter locale Walter Alborghetti della Zodiak. Ma, a quanto pare, siamo alla fine di gennaio e gli accordi, carta canta, non ci sono ancora tutti.

D’altronde, da qualche tempo a questa parte, nel mondo dello showbiz c’è la cattiva abitudine di mettere il “carro davanti ai buoi”. Tradotto: si cominciano a vendere i biglietti dell’evento il prima possibile, poi si pensa alle strutture. E’ accaduto, a quanto pare, anche per il concerto di Ligabue. Ovvero, verificata l’effettiva disponibilità della sala per la data stabilita, i biglietti sono stati messi in vendita ancor prima che fosse ratificato il contratto d’affitto per la sala stessa. Ratifica che spesso si traduce in una pura formalità, a meno che… A meno che non subentrino dissidi fra il gestore degli spazi e le agenzie. Come, a titolo d’esempio, un mancato accordo sul prezzo d’affitto: cosa già accaduta in altri grandi concerti del passato.

Ora, per quanto riguarda Ligabue a Bergamo, le Officine Smeraldo che gestiscono il Palacreberg dicono che il contratto per l’affitto della sala ancora non è stato firmato. Dal canto suo, la Friends & Partners si dice pronta a firmare e pagare subito le competenze, direttamente o tramite l’agenzia di zona. “E intanto il tempo se ne va”, cantava Celentano. E speriamo che con quello non se ne vadano anche i soldi dei fans.

Aumento dei biglietti Atb: i sindacati attaccano il Comune

L'Atb point di Porta Nuova BERGAMO -- Dura presa di posizione dei sindacati contro gli aumenti delle tariffe del trasporto ...

Concerto “fantasma” di Ligabue: la protesta dei fans corre sul web

La protesta monta attraverso Facebook BERGAMO --  Sono centinaia su facebook e sugli altri social network le persone che si ...