iscrizionenewslettergif
Musica

Gianna Nannini: ho partorito cantando

Di Redazione25 gennaio 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Gianna Nannini

Gianna Nannini

Gianna Nannini racconta l’esperienza più emozionante di tutta la vita. La nascita di Penelope. “Ho cominciato a cantare per lei già quando entravo in sala parto, erano la melodia e le parole di ‘Nel blu dipinto di blu-Volare’. Perché quella è una delle canzoni più importanti della mia vita, ci sono molto legata”- ha raccontato a “Visto” la cantante.

“Osservando Penelope ho capito che cos’è la creatività vera, mica fare le canzoni o un disco. Lei è la cosa più bella, l’opera più completa. Cos’è cambiato? Che adesso c’è una persona che arriva prima di me, davanti a tutto, e io sono scivolata volentieri in secondo piano. Nei suoi primi momenti di vita ero preoccupata che stesse bene, anche angosciata. Ecco, in quei momenti ho capito che tutto era cambiato”- confessa la Nannini.

“Volevo da tempo un figlio, era un desiderio forte e prima di Penelope c’era stato un aborto, un maschio al quale si era fermato il cuore all’undicesima settimana. E forse per questo, quando ho saputo di essere di nuovo incinta, ho pensato istintivamente che fosse un maschio. Avevo collegato lui, mi era rimasta quell’idea nella mente…Lei ha avuto tanta pazienza ad aspettarmi. Così quando l’ho vista, e mentre piangevo dalla gioia, ho capito che era il nome giusto, un nome che richiama la scaltrezza e la pazienza della moglie di Ulisse”.

Christina Aguilera: ubriaca nel letto di Jeremy Renner

Christina Aguilera Christina Aguilera in una camera da letto, del tutto ubriaca. A sorprenderla, l’attore Jeremy ...

Pink: nuovo video-choc

Pink Polemiche per il nuovo video-choc di Pink. La clip girata per "Fuckin' Perfect" parte con ...