iscrizionenewslettergif
Politica

Le “amiche” di Berlusconi sfrattate da via Olgiattina

Di Redazione21 gennaio 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il condominio di via Olgiattina

Il condominio di via Olgiattina

MILANO — Spuntano nuovi documenti bancari tra il materiale definito ” molto interessante” e sequestrato nel corso delle perquisizioni di venerdì scorso nell’ambito dell’inchiesta della Procura milanese sul caso Ruby e nella quale il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi è indagato per concussione e prostituzione minorile. Documenti che si aggiungono a quelli già raccolti da inquirenti e investigatori relativi alle ‘ricompense’ da parte del premier, tramite il suo uomo di fiducia Giuseppe Spinelli e la consigliera regionale Nicole Minetti, alle ragazze ospiti alle numerose serate ‘particolari’ nelle sue residenze, innanzitutto villa San martino, ma anche Villa Certosa e Villa Campari, sul lago Maggiore.

Intanto, le ragazze che abitano nelresidence Olgettina e che avrebbero partecipato alle cene e allefeste ad Arcore hanno ricevuto stamattina una letteradall’amministratore del condominio con la quale vengono invitatead andarsene entro otto giorni. Secondo quanto riferito da una delle giovani donneMarysthelle, nella lettera è spiegato che la decisione è statapresa per le lamentele degli altri inquilini. Secondo quanto riferito dalla ragazza, l’amministratore delcondominio ha chiesto alle inquiline in questione di andarsene,perché in qualche modo la loro presenza danneggerebbel’immagine di decoro dello stabile.

Stucchi: il governo va avanti, nonostante i falsi moralisti

Giacomo Stucchi BERGAMO -- “Gli strali dei falsi moralisti, che infoltiscono le schiere dei vecchi e nuovi ...

Caso Ruby, i difensori: Berlusconi non andrà dai Pm di Milano

Niccolò Ghedini MILANO -- I difensori di Silvio Berlusconi, gli avvocati Piero Longo e Niccolò Ghedini, oggi ...