iscrizionenewslettergif
Isola

Omicidio giovane dominicano: pestato da più persone

Di Redazione19 gennaio 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Eddy Castillo

Eddy Castillo

CHIGNOLO D’ISOLA — E’ stato un pestaggio, forse messo a segno da più persone, ma senza oggetti contundenti come spranghe o bastoni. E’ questo il risultato dell’autopsia che si è tenuta ieri agli Ospedali Riuniti di Bergamo sul corpo di Eddy Manuel Barone Castillo.

La pista privilegiata per il brutale omicidio resta dunque quella della lite degenerata. Ne sono convinti gli inquirenti che stanno indagando sulla morte del 26enne di origini dominicane residente a Almenno San Bartolomeo, morto sabato sera per un pestaggio all’esterno della discoteca “Sabbie Mobili Evolution” nella zona industriale di Chignolo d’Isola.

A trovare il cadavere del ragazzo è stato, domenica mattina, un commerciante di Trezzo d’Adda, che portava a spasso il suo cane. Il corpo del giovane era poco distante da una vecchia cabina dell’Enel. Presentava una profonda ferita alla testa, compatibile con i colpi ricevuti, ecchimosi sul naso e sulla bocca.

Questa mattina l’autopsia agli Ospedali Riuniti di Bergamo stabilirà la precise cause della morte. I carabinieri di Treviglio stanno cercando di ricostruire gli ultimi spostamenti del giovane, un tipo rissoso, che spesso frequentava il “Sabbie Mobili Evolution”. Gli investigatori hanno già ascoltato un centinaio di persone e acquisiranno i filmati delle telecamere delle ditte che si trovano in via Bedeschi.

Yara, le tv se ne vanno: tolto il presidio dei vigili

La casa di Yara, in via Rampinelli BREMBATE SOPRA -- I giornalisti hanno deciso di rispettare gli inviti della famiglia Gambirasio e ...

“Yara è in Friuli”: scattano le ricerche in Carnia

La zona della Carnia in cui si svolgono le indagini UDINE -- Da oltre 48 ore è in corso una massiccia operazione delle forze dell'Ordine ...