iscrizionenewslettergif
Bergamo

Qualità dell’aria pessima: il Comune avvia i controlli

Di Redazione17 gennaio 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Pessima la qualità dell'aria in questi giorni a Bergamo

Pessima la qualità dell'aria in questi giorni a Bergamo

BERGAMO — I valori relativi alla qualità dell’aria, monitorati negli ultimi giorni dalla rete di rilevamento di Arpa Lombardia, risultano elevati in particolare per quanto riguarda le polveri sottili. Il bollettino delle previsioni meteorologiche per i prossimi giorni, emesso da Arpa Lombardia, indica fino a lunedì 17 condizioni atmosferiche favorevoli all’accumulo di inquinanti. Lo rende noto il Comune.

“In relazione alla situazione in essere e alle previsioni note, l’Amministrazione Comunale rivolge un invito particolare alla cittadinanza affinché sia limitato al massimo l’utilizzo dei veicoli per la circolazione nelle giornate 15-16-17 e in particolare nella giornata di domenica 16 gennaio, utilizzando mezzi alternativi quali il trasporto pubblico locale la bicicletta o muovendosi a piedi” recita la nota stampa di Palafrizzoni.

“Si invita, inoltre la cittadinanza a mantenere, nella conduzione degli impianti termici, un limite massimo di temperatura di 20°C negli ambienti abitativi e negli uffici e di 18°C negli edifici adibiti ad attività industriali ed artigianali e assimilabili, garantendo nel contempo la periodica manutenzione di legge degli stessi.
E’ altresì opportuno rammentare alcuni obblighi e divieti sanciti dalla normativa vigente:
Divieto della circolazione da lunedì a venerdì, escluse le giornate festive infrasettimanali, dalle ore 7.30 alle ore 19.30, dei veicoli “Euro 0” a benzina o diesel, “Euro 1” diesel ed “Euro 2” diesel;
Divieto totale della circolazione dei motoveicoli e ciclomotori a due tempi Euro 0;
Obbligo di spegnimento dei motori degli autobus nella fase di stazionamento ai capolinea;
Obbligo di spegnimento dei motori dei veicoli merci durante le fasi di carico/scarico;
Divieto di combustione all’aperto, in particolare in ambito agricolo e di cantiere;
Divieto di utilizzo di apparecchi per il riscaldamento domestico funzionanti a biomassa legnosa
(nel caso siano presenti altri impianti per il riscaldamento alimentati con altri combustibili
ammessi) appartenenti alle seguenti categorie:
a) camini aperti;
b) camini chiusi, stufe e qualunque altro tipo di apparecchio domestico alimentato a
biomassa legnosa, che non garantiscano il rispetto dei seguenti requisiti:
_ • un rendimento energetico _ 63 %;
_ • valore di emissione di monossido di carbonio (CO) < 0,5% in riferimento ad un tenore di ossigeno del 13%, riferito ai gas secchi a 0 °C e a 1,013 bar. Divieto di climatizzazione dei seguenti spazi dell'abitazione o ambienti ad essa complementari: - cantine, ripostigli, scale primarie e secondarie che collegano spazi di abitazione con cantine, box, garage; - box, garage, depositi. "L’Amministrazione Comunale, con personale della Polizia Locale e Guardie Ecologiche Volontarie, nei prossimi giorni intensificherà i controlli già in essere sull’intero territorio comunale per garantire il rispetto di obblighi e divieti in questione. In collaborazione con l’Agenzia Regionale per la protezione dell’ambiente - Dipartimento di Bergamo, inoltre, sarà avviata una campagna di verifiche della temperatura presso edifici adibiti a sedi istituzionali e/o medio-grandi strutture di vendita".

Nuovo caso di tubercolosi: stavolta alla scuola media Mazzi

Il batterio della tubercolosi BERGAMO - Dopo l'allarme di qualche mese fa per una bimba contagiata in una scuola ...

Un nuovo ambulatorio medico per il Comune

L'inaugurazione della nuova struttura BERGAMO -- Il comune di Bergamo si è dotato di un nuovo ambulatorio medico ubicato ...