iscrizionenewslettergif
Economia

Ripercussioni di Mirafiori: la Fiom chiede incontro alla politica

Di Redazione13 gennaio 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
I lavoratori della Fiom

I lavoratori della Fiom

BERGAMO — La Fiom Cgil Lombardia chiede un incontro con le forze politiche locali per discutere delle ripercussioni che la vicenda Mirafiori avrà a livello regionale.

“Le vicende di queste settimane, in modo particolare quanto sta avvenendo nella vertenza Fiat – spiega Mirco Rota, segretario della Fiom Cgil Lombardia – ci hanno portato a una valutazione molto critica sia per le conseguenze che ricadranno sulle lavoratrici e sui lavoratori sia per lo stravolgimento del sistema delle relazioni sindacali nel nostro Paese. Vorremmo capire che ne pensano le forze politiche lombarde”.

Per la vicenda Mirafiori e le sue implicazioni a carattere locale e nazionale la Fiom Cgil ha proclamato, per il prossimo 28 gennaio, lo sciopero generale dei metalmeccanici. “Sollecitiamo un confronto – conclude Rota – perchè riteniamo che lo stravolgimento a cui stiamo andando incontro non possa avvenire nel disinteresse delle forze politiche e delle istituzioni lombarde”.

De Benedetti a Bergamo: da internet il 20 per cento dei ricavi

Carlo De Benedetti BERGAMO -- "Gli ingressi pubblicitari da internet del Gruppo L'Espresso dovranno superare il 20 per ...

Tassa rifiuti: terza rata entro il 31 gennaio

Raccolta rifiuti BERGAMO -- Scade il 31 gennaio prossimo il termine per il pagamento della terza rata ...