iscrizionenewslettergif
Sport

Mercato: giorni decisivi per Gonzalez, Corvia tentenna?

Di Redazione9 gennaio 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
L'argentino Gonzalez

L'argentino Gonzalez

BERGAMO — Novara 42, Siena 40, Atalanta 39. Se questa sera andasse tutto come ci si aspetta, la classifica diverrebbe splendida: Atalanta e Novara 42, Siena 40. La domanda sorge spontanea: ma dopo un girone di andata simile servono interventi sul mercato per la formazione nerazzurra? 

Mettiamo un po’ d’ordine. In uscita, nonostante arrivino ciclicamente indiscrezioni di ogni tipo, non ci saranno movimenti di giocatori importanti. Titolari o prime alternative non lasceranno l’Atalanta. Barreto e Basha quindi, tanto per ricordare gli ultimi due nomi circolati a Napoli e Cagliari, non si muoveranno. 

Dopo Defendi (a Grosseto) ci sono possibilità di cessione per Dalla Bona e forse per Amoruso ma qui servono acquirenti: a Zingonia aspettano. E, probabilmente, sperano. 

La conferenza di Colantuono, tornando ai possibili nuovi arrivi, è stata abbastanza indicativa. “Se ci saranno innesti, dovranno migliorarci e venire per dare una mano”. Logico, diretto, tremendamente concreto. 

I due affari imbastiti negli ultimi giorni riguardano lo scambio Corvia – Ardemagni con il Lecce e la scalata all’argentino Gonzalez del Novara. 

I dirigenti piemontesi hanno fissato il prezzo di Gonzalez: 5 milioni di euro. L’arrivo in Italia degli agenti che curano gli interessi del giocatore certifica come qualcosa si stia muovendo e dopo aver mollato Antenucci (3,5 milioni richiesti dal Catania) i vertici orobici sono disposti ad assecondare le richieste del Novara. Il ragazzo guadagna 150.000 euro l’anno, arriva dalla serie C e vede l’Atalanta come un’ottima possibilità: la sua prestazione sul campo di Modena dimostra che le voci di mercato lo coinvolgono e nei prossimi giorni sono attese importanti novità. 

Bisogna essere fiduciosi? Sicuramente realisti. Se il Novara mantiene la parola e non gioca al rialzo, Gonzalez arriva a Bergamo. Perchè l’Atalanta paga quanto richiesto e perchè il ragazzo non ha remore. L’importante è che succeda presto, perchè il tempo gioca a favore di chi aspetta altre offerte e in serie A cercano in tanti nuove soluzioni offensive: le aste, con annessi e connessi, non fanno per uomini come quelli di Percassi 

Se all’inizio della settimana l’incontro del direttore sportivo Zamagna con l’omologo salentino pareva aver dato un impulso veemente all’operazione Ardemagni-Corvia, è giusto registrare come ad oggi non sia tutto già deciso. Anzi.

L’idea, è bene sottolinearlo, è partita da Lecce. Sono stati i giallorossi a richiedere Ardemagni all’Atalanta, De Canio crede nel ragazzo esploso a Cittadella e a Bergamo è stata fatta una valutazione che ha portato a Corvia. Le due società sono d’accordo sulla formula (comproprietà), l’entourage di Ardemagni ha già fatto sapere che il trasferimento non crea problemi tant’è che un primo contatto tra il procuratore Lombardi e i dirigenti leccesi ha permesso di fissare un appuntamento a stretto giro di posta. 

Tutto risolto quindi? La logica direbbe questo, ma se è vero che i due impegni in pochi giorni del Lecce hanno condizionato i movimenti pare strano che la riserva di Ofere, Piatti e Chevanton (mica Messi e Villa o Cristiano Ronaldo e Higuain) non scalpiti per volare a Bergamo e magari esordire subito.

La sensazione, per ora senza riscontri certi, è che qualcosa trattenga a Lecce l’attaccante romano Corvia ma se dovesse innescarsi uno strano meccanismo al rialzo solo perchè l’Atalanta gioca in serie B l’affare sfumerà: con i dirigenti dell’Atalanta si può discutere ma è meglio non tirare troppo la corda. 

Fabio Gennari

Colantuono: gara difficile, col Grosseto servirà una grande Atalanta

Stefano Colantuono ZINGONIA -- "Chi pensa che la vittoria contro il Grosseto sia scontata si sbaglia di ...

Esclusivo. Gonzalez, parla l’agente: importanti novità martedì pomeriggio

Pablo Gonzalez BERGAMO -- "Buongiorno, già sapere che lei chiama da Bergamo mi fa capire di cose ...