iscrizionenewslettergif
bergamosvil1png
Bergamo

Saldi: assalto a centri commerciali e negozi in città

Di Redazione7 gennaio 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
I saldi

I saldi

BERGAMO — Dire che è stata una corsa ai saldi è dire poco. Ieri, alle 8 del mattino c’era già fila alle porte dei centri commerciali, in attesa dell’apertura prevista per un’ora dopo. La prima giornata di saldi è cominciata prestissimo in provincia di Bergamo.

Pienone nei centri commerciali e in città. A Sarnico, sul lago d’Iseo, i negozi hanno aperto appositamente a mezzanotte, e in tutti gli altri dalle primissime ore della mattinata si sono create vere e proprie resse.

Gli sconti medi sono molto elevati, anche del 40-50 per cento. Questo perché, ha spiegato nei giorni scorsi Confcommercio Bergamo, nei negozi è rimasta molta merce invenduta. La scelta di capi, dunque, è molto ampia e pur di vendere gli sconti sono più alti del solito.

Secondo le stime dell’ufficio studi di Confcommercio ogni famiglia bergamasca quest’anno spenderà per i saldi circa 400 euro per abbigliamento ed accessori. La spesa totale prevista in Italia sarà di 6,2 miliardi di euro, pari al 18 per cento sul fatturato totale del settore. Le previsioni per i commercianti bergamaschi prevedono un incremento delle vendite del 2,5 per cento rispetto allo scorso anno.

Sassi dal cavalcavia: il fioraio rinchiuso in psichiatria

Gli Ospedali Riuniti di Bergamo BERGAMO -- E' stato convalidato dal gip l'arresto per tentato omicidio ed è stata disposta ...

Case: in tre anni perso il 20 per cento del valore immobiliare

Bergamo BERGAMO -- "In tre anni, dalla crisi dei mutui subprime del 2007 ad oggi, i ...