iscrizionenewslettergif
incubatore-728x90gif
Mamme e Bimbi

Maternità: webcam sulle culle dei prematuri

Di Redazione7 gennaio 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Prematuro

Prematuro

Nell’Ospedale San Filippo Neri di Roma si punta tutto sulla tecnologia per migliorare il rapporto tra mamme e bambini. Importante novità al reparto di neonatologia: sulle culle dei prematuri, webcam che permettono ai genitori di seguire anche da casa i loro bambini.

Questa iniziativa si rivolge ai neo genitori che vivono un momento delicato a causa della nascita prematura dei loro figli. Idea che tra l’altro si sposa con la filosofia del San Filippo Neri al fine di garantire e sostenere i genitori nel rapporto con i neonati.

“Sono sempre di più i parti prematuri – spiega il primario neonatologo Stefano Anania -. Questa situazione va ricercata in due principali cause: da un lato l’aumento delle gravidanze per inseminazione e dall’altro l’età della donna. Spesso infatti la prima gravidanza avviene otre i 35 anni”. L’idea di inserire le webcam nel reparto nasce da un progetto più ampio che include l’apertura delle porte del reparto di Terapia Intensiva ai genitori, le attività di sostegno per la nutrizione con il latte materno, la pratica della marsupio terapia.

L’empatia nasce a sette mesi

Empatia L'empatia si riscontra già nei bimbi di sette mesi. I bambini di sei mesi compiuti ...

L’obesità può iniziare già a 9 mesi

Obesità infantile L'obesità può iniziare già a nove mesi di età. A rivelarlo, uno studio pubblicato sul ...