iscrizionenewslettergif
incubatore-728x90gif
Isola

I riscontri degli investigatori: Tironi non può aver visto Yara

Di Redazione5 gennaio 2011 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Enrico Tironi

Enrico Tironi

BREMBATE SOPRA — Vacilla la testimonianza di Enrico Tironi, il 19enne vicino di casa di Yara Gambirasio, che ha detto di aver visto la ragazzina in compagnia di due uomini la sera della sua scomparsa.

Dai riscontri ottenuti dai tabulati telefonici, pare che il giovane all’ora della scomparsa di Yara si trovasse a casa di un amico sempre a Brembate, a giocare con i videogames. Tanto è vero che il suo cellulare ha agganciato una cella diversa da quella di via Rampinelli. La testimonianza di Tironi ha sempre lasciato dubbi negli investigatori. Il giovane potrebbe aver visto un’altra persona, ma in un altro momento, oppure la stessa Yara, un’ora prima della scomparsa, appena uscita di casa per andare al centro sportivo e non mentre stava rientrando.

Nel frattempo oggi è stato dissequestrato il magazzino del cantiere del centro commerciale di Mapello. Qui i Ris di Parma avevano trovato tracce di dna maschile e alcuni cavi tagliati. Ma tutte le tracce di dna prelevate non hanno dato risultati. Tuttavia gli investigatori, sulla base del comportamento dei cani, letteralmente impazziti dopo aver fiutato l’odore della ragazza, restano sicuri che Yara da quel luogo sia in qualche modo passata.

Nuovo colpo di scena: Yara non era a Brembate Sopra alle 18.55

La palestra del centro sportivo di Brembate Sopra BREMBATE SOPRA -- Nuovo colpo di scena nella vicenda della scomparsa di Yara Gambirasio. Contrariamente ...

Yara: 41 giorni dalla scomparsa, ma di lei nessuna traccia

Yara Gambirasio BREMBATE SOPRA -- E siamo a 41. Sono i giorni passati dalla scomparsa di Yara ...