iscrizionenewslettergif
Provincia

Costringevano ragazze a prostituirsi: arrestati

Di Redazione20 dicembre 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
I carabinieri in azione

I carabinieri in azione

BERGAMO — I carabinieri del Comando provinciale di Bergamo, e in particolare i militari di Zogno, hanno arrestato tre persone (due albanesi e un italiano) per sfruttamento della prostituzione, detenzione di armi clandestine e sostanze stupefacenti.

Un blitz dei militari nelle loro abitazioni ha permesso di sequestrare tre pistole semiautomatiche (di cui una munita di silenziatore) e oltre 1,5 chili di marijuana. Le armi venivano utilizzate dal gruppo, secondo l’accusa, per costringere alcune ragazze a prostituirsi.

La droga sequestrata era destinata soprattutto al mercato locale. Sono in corso ulteriori indagini sulle responsabilità dei tre pregiudicati per i quali si sono aperte le porte del carcere di via Gleno a Bergamo.

Tamponamenti e auto bloccate: raffica di incidenti per la neve

La neve sul ponte di Boccaleone BERGAMO -- Problemi alla viabilità di tutta la provincia di Bergamo per la nevicata che ...

Valsassina: bergamasca muore in un incendio (video)

L'incendio all'albergo CALOLZIOCORTE -- Dramma in Valsassina. Una 56enne originaria di Calolziocorte, Rosa Antonia Invernizzi, è morta ...