iscrizionenewslettergif
Bergamo

La neve mette in ginocchio città e provincia

Di Redazione17 dicembre 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Via Frizzoni, in centro città, alle 13.30

Via Frizzoni, in centro città, alle 13.30

BERGAMO — Il bello, non in senso meteorologico naturalmente, verrà stasera. Quando il grosso delle auto invaderà di nuovo le strade di Bergamo dopo il lavoro, e quando il rischio che formino code chilometriche sulle strade di città e provincia è praticamente una certezza.

Nonostante fosse annunciata da giorni, i quattro centimetri di neve caduti fra questa mattina e questo pomeriggio hanno mandato letteralmente in tilt la circolazione. Sebbene i mezzi spazzaneve siano ufficialmente entrati in azione fin da ieri sera, la situazione sulle strade di città e provincia è pessima.

Strade in tilt a Osio, Zingonia, Brembate, Pontirolo e sulla ex statale 11. La 525, in particolare, è bloccata da mezzogiorno da lunghe code. A preoccupare è lo strato di ghiaccio che rende il fondo decisamente scivoloso e pericoloso. Qualche ritardo nelle partenze e negli arrivi all’aeroporto questa mattina. Lo scalo bergamasco rimarrà chiuso dalle 16 alle 18 per consentire la pulizia delle piste.

Sarà che il venerdì 17 non porta per niente bene. Ma in città, il piano neve, almeno stavolta, ha stentato a funzionare. E forse, a bocce ferme, il Comune dovrà rivedere qualcosa. Sì perché se sulle arterie principali si viaggiava pur a fatica, bastava una svolta in una via secondaria o in una traversa per trovarsi immersi in un lago bianco. Pur essendo tutto sommato poche le auto in giro, era il fondo stradale a preoccupare gli automobilisti che procedevano per lunghi tratti a passo d’uomo. Che dire poi dei marciapiedi, letteralmente spariti. “Dovevano intervenire prima, i mezzi spargisale e gli spazzaneve sono arrivati troppo tardi”, è il commento che più ricorrere fra i bergamaschi negli uffici e nei bar. Saranno anche commenti da conversazione, ma la sensazione netta è che stavolta la battaglia contro la neve non sia stata vinta.

Chi, per lavoro, doveva attraversare Bergamo questa mattina ci ha messo tempi biblici. Sia passando attraverso le vie del centro, sia sull’asse interurbano dove si sono verificati rallentamenti a catena. E non perché fosse saturo di macchine, bensì per la neve che si era accumulata sull’asfalto. Risultato? Da un capo all’altro della città in un’ora e 15 minuti: lo ha provato una troupe di Bergamosera che questa mattina in auto ha documentato l’odissea. Presto in onda i video.

E questa sera si replica, con un’aggravante in più: il ghiaccio.

Accordo fra Percassi e Cividini per il parco dello sport

Antonio Percassi BERGAMO -- Accordo raggiunto fra Antonio Percassi e Paolo Cividini per il nuovo parco dello ...

Neve, il Comune risponde alle critiche: attivati da ieri 40 mezzi

Palazzo Frizzoni sotto una nevicata: di critiche BERGAMO -- "L’amministrazione comunale di Bergamo, a seguito della copiosa nevicata che ha interessato il ...