iscrizionenewslettergif
Politica

Berlusconi ottiene la fiducia alla Camera per soli 3 voti

Di Redazione14 dicembre 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Silvio Berlusconi oggi alla Camera

Silvio Berlusconi oggi alla Camera

ROMA — Il bello arriva ora. Silvio Berlusconi incassa la fiducia, prima in Senato (dove il voto a favore era ampiamente previsto) e poi alla Camera, per soli tre voti.

“Sono sereno come lo sono sempre stato” ha commentato il presidente del Consiglio. Altissima la tensione a Montecitorio, dove il voto ha di fatto reso ancora più profonda la spaccatura tra “falchi” e “colombe” all’interno di Futuro e Libertà. “Ve lo dicevo che Fli si spaccava” ha commentato lo stesso Berlusconi. Dopo il suo voto il premier è passato dinanzi a Gianfranco Fini senza degnarlo del minimo sguardo.

“Dimettiti” nel frattempo urlavano i deputati di Pdl e Lega al presidente della Camera il cui volto appariva funereo come mai. Fini non ha rilasciato dichiarazioni a caldo, riunendo prima lo stato maggiore del suo partito.

La maggioranza di governo si è imposta alla Camera con 314 voti contro 311. Hanno votato contro la sfiducia Pdl, Lega, Noi Sud-Pid, i tre di «Movimento di responsabilità nazionale» Calearo, Cesario e Scilipoti, il Lib-dem Grassano.

LEGGI ANCHE
Il piano di Berlusconi: fiducia poi elezioni anticipate

De profundis sul “congressino”: il Pdl si prepara alle elezioni anticipate

Alessandra Gallone e Carlo Saffioti BERGAMO -- Finora, come prevedibile, non si è mossa una foglia. Ma è assai probabile ...

I deputati del Pdl a Fini: “Dimettiti coglionazzo”

Gianfranco Fini esce sconfitto dal confronto con Berlusconi ROMA -- Dalle stelle alle stalle. Il presidente della Camera Gianfranco Fini esce dall'Aula di ...