iscrizionenewslettergif
Politica

Fini: voteremo compatti la sfiducia, Fli andrà all’opposizione

Di Redazione13 dicembre 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Gianfranco Fini

Gianfranco Fini

ROMA — Sale la tensione a un giorno dal voto in parlamento sulla fiducia. “Non ci fidiamo più delle parole di Silvio Berlusconi” ha detto Gianfranco Fini, ribadendo in tv alla vigilia del voto sul governo che ormai è tardi per ricucire.

“Berlusconi non avrà la fiducia, Fli voterà compatta la sfiducia e dal giorno dopo sarà una forza d’opposizione, pronta a lavorare ad un nuovo governo di centrodestra, perché i governi tecnici non esistono e pure andare al voto sarebbe avventurismo”. Queste dichiarazioni di Fini hanno fatto andare il premier su tutte le furie. “Sa solo insultarmi, il suo obiettivo è eliminarmi” avrebbe commentato Berlusconi.

Gli altri attori sulla scena fanno pronostici. “Berlusconi piglierà la fiducia, se non ha sbagliato i numeri”, scherza Umberto Bossi. “Non si tira a campare con un voto in più mentre il Paese va a fondo: il premier si dimetta, eviti una conta ridicola e darà prova di forza, dignità e responsabilità”, esorta Pier Ferdinando Casini. Ma è chiaro a tutti che quella di domani sarà soprattutto una sfida all’ok korral tra Berlusconi e Fini.

Quest’ultimo si aspetta dal Cavaliere “un discorso al latte e miele, dove tutte le proposte di Fli saranno accolte, salvo poi insultarci un attimo dopo e darci dei pifferai magici alleati alla sinistra”.”Ma noi non ci fidiamo più, le parole le porta via il vento e non è possibile ora ricucire”. Le colombe ci hanno provato, “con leggerezza ma in buona fede”, ma fuori tempo massimo. Perché per Fini ora non è tempo di governi tecnici né di elezioni, ma “serve un nuovo governo di centrodestra, altro che ribaltone. Un esecutivo guidato da Giulio Tremonti, per dire, lo sarebbe certamente, anche se non é una questione di nomi ma di programma”.

Sondaggio: fiducia a Berlusconi ma si andrà lo stesso ad elezioni

Silvio Berlusconi BERGAMO -- Per un italiano su due il prossimo 14 dicembre il presidente del Consiglio ...

Il Comitato delle circoscrizioni: no all’abolizione

Palazzo Frizzoni, sede del consiglio comunale di Bergamo BERGAMO -- Si riunirà domani 14 dicembre 2010 a Bergamo, presso la sala del consiglio ...