iscrizionenewslettergif
Poesie

“Sacchi a terra per gli occhi” di Clemente Rebora

Di Redazione10 dicembre 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

Qualunque cosa tu dica o faccia
c’è un grido dentro:
non è per questo, non è per questo!
E così tutto rimanda
a una segreta domanda…
Nell’imminenza di Dio
la vita fa man bassa
sulle riserve caduche,
mentre ciascuno si afferra
a un suo bene che gli grida: addio!

“Parabola” di Guido Gozzano

Baby-Reaching-for-an-Apple-aka-Child-Picking-Fruit-1893Il bimbo guarda fra le dieci dita la bella mela che vi tiene stretta; e indugia - ...

“Io che come un sonnambulo cammino” di Camillo Sbarbaro

images-15Io che come un sonnambulo cammino per le mie trite vie quotidiane, vedendoti dinanzi a me trasalgo. Tu ...