iscrizionenewslettergif
Bergamo

Gli studenti fanno un “funerale” a Porta Nuova: traffico in tilt

Di Redazione10 dicembre 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Uno striscione contro la riforma Gelmini

Uno striscione contro la riforma Gelmini

CENTRO CITTA’ — Un vero e proprio rito funebre per la scuola italiana. E quello organizzato ieri mattina e celebrato in Porta Nuova dagli studenti bergamaschi, in una nuova forma di contestazione che segue quella di martedì, quando qualcuno ha scaricato un mucchio di sterco davanti alla villa bergamasca del ministro Gelmini.

Stavolta niente di offensivo, piuttosto molto teatrale: i ragazzi hanno costruito una bara, l’hanno coperta con un drappo viola funebre e l’insegna “Si è spenta la scuola pubblica”, e poi sono partiti da Bergamo Alta in corteo con fiori colorati e studentesse a lutto che si abbandonavano a lamenti e grida.

La manifestazione è durata un’ora. Il corteo ha raggiunto Porta Nuova, paralizzando nel frattempo il collegamento tra le due parti cittadine e la principale arteria stradale del centro. La manifestazione si è chiusa con la messa funebre in mezzo alla strada. Inutile dire che gli automobilisti in coda erano inviperiti.

Sapore di anni Settanta: la PFM canta De Andrè al Teatro Creberg

La PFM in concerto BERGAMO -- Il 15 Dicembre al Teatro Creberg di Bergamo la Premiata Forneria Marconi canta ...

Autostrada: venerdì notte chiuso il casello di Bergamo

L'uscita di Bergamo BERGAMO -- Autostrade per l'Italia comunica che dalle 23 di venerdì 10 dicembre alle 5 ...