iscrizionenewslettergif
Politica

Stucchi (Lega): crisi pilotata? Roba da prima Repubblica

Di Redazione9 dicembre 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Giacomo Stucchi

Giacomo Stucchi

BERGAMO — “La proposta di un reincarico al premier appare un vero e proprio ossimoro, dal momento che non si capisce perché il premier dovrebbe dimettersi per poi succedere a se stesso dopo qualche ora”. Lo sostiene il parlamentare bergamasco della Lega Nord Giacomo Stucchi.

“A meno che l’intento non sia quello di far cadere il governo in carica per favorirne subito dopo la nascita di un altro con dentro nuove formazioni politiche. Ma, una simile operazione, significherebbe il ritorno ad un stile ed una prassi da Prima Repubblica, quando le crisi pilotate, appunto, servivano per sbarcare qualcuno dal governo e imbarcare qualcun altro, che probabilmente nessuno oggi, a cominciare dal presidente della Repubblica, Napolitano, si sentirebbe di avallare”, continua Stucchi.

“La verità è che la situazione sta sfuggendo di mano a Fini, in primis, ma anche ai suoi nuovi alleati, Casini e Rutelli, che pensavano di aver trovato nel presidente della Camera la soluzione per disarcionare il Cavaliere, e invece devono fare i conti con una realtà molto diversa. Insomma, tutto lascia pensare che il terzo polo sia già in grosse difficoltà prima ancora di arrivare alla prova parlamentare decisiva”.

Fontana e Gallone: dalla finanziaria ricadute positive per la Bergamasca

La senatrice Alessandra Gallone BERGAMO -- "Il Senato ha confermato le misure previste dal Governo per consentire al sistema ...

Giovani Udc: solidarietà alle proteste di polizia e vigili del fuoco

I giovani dell'Udc BERGAMO -- "Avendo preso atto della difficile situazione in cui tutti i giorni le nostre ...