iscrizionenewslettergif
Politica

Sorte (Pdl): inqualificabile il silenzio della sinistra sul letame

Di Redazione9 dicembre 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Alessandro Sorte

Alessandro Sorte

BERGAMO — “Che quello della sinistra sia un silenzio assenso?”. Se lo chiede il vicecapogruppo del Pdl in consiglio provinciale Alessandro Sorte in merito alla mancata dissociazione della sinistra dall’atto vandalico di alcuni studenti contro la casa del ministro Gelmini.

“Un’assenza inqualificabile, che rischia di passare per un placet – rincara la dose Sorte –. Così come inqualificabili sono le dichiarazioni di Piffari (Italia dei Valori), che (ma dobbiamo stupircene?) liquida con uno “scappellotto” quella che a parer suo non è che una goliardata. Al contrario, l’azione di protesta ha colpito la persona del Ministro Gelmini nei suoi spazi personali, che dovrebbero rimanere fuori dalla polemica politica: questo è del tutto inaccettabile”.

“Un sentito ringraziamento da parte del Pdl orobico va invece al Rettore Stefano Paleari, che si è subito espresso con una pronta condanna del gesto di questo gruppo di vigliacchi. Una atto di sensibilità che non può essere passato sotto silenzio”.

Ribolla (Lega): la riforma Gelmini valorizza il merito

Alberto Ribolla BERGAMO -- "A nome del Movimento universitario padano e del gruppo consiliare della Lega Nord ...

Fontana e Gallone: dalla finanziaria ricadute positive per la Bergamasca

La senatrice Alessandra Gallone BERGAMO -- "Il Senato ha confermato le misure previste dal Governo per consentire al sistema ...