iscrizionenewslettergif
Economia

Indesit, accordo raggiunto: ricollocazione per 510 lavoratori

Di Redazione9 dicembre 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

Si è finalmente chiusa la vertenza che riguarda la Indesit, la storica fabbrica di elettrodomestici di Brembate Sopra, con un accordo per la ricollocazione di tutti i 510 lavoratori. Soddisfatti i sindacati.

“Si tratta di un accordo molto sofferto – dice Mirco Rota, segretario della Fiom Cgil Lombardia – che consente, in particolare per lo stabilimento bergamasco di Brembate che dà lavoro a 430 persone, di avviare un percorso di reindustrializzazione e ricollocazione di tutti i lavoratori”. L’accordo, spiega Rota, “ha un aspetto di assoluta novità: l’azienda, infatti, si assume l’onere di non licenziare le lavoratrici e i lavoratori nemmeno quando gli ammortizzatori sociali saranno finiti”.

Inoltre, la Indesit si impegna a fare una proposta di lavoro concreta a tutti i dipendenti in vista di una loro ricollocazione. “Questa intesa – conclude il segretario della Fiom Cgil Lombardia – rappresenta, nonostante ci troviamo di fronte alla chiusura di un’azienda, un elemento di assoluta novità per quanto riguarda la provincia di Bergamo perché avvia nel concreto un percorso di ricollocazione e reindustrializzazione. Tutto questo è stato possibile anche grazie all’importante impegno e alla lotta dei lavoratori che da sei mesi sono in presidio permanente fuori dalla fabbrica”.

Commercianti: Natale soddisfacente per i consumi

I regali di Natale BERGAMO -- Sarà un Natale tutto sommato soddisfacente per i consumi. Sono queste le previsioni ...

Turismo Bergamo: ecco il programma del 2011

Bergamo Alta BERGAMO -- L’assemblea di Turismo Bergamo, l’agenzia per la promozione del territorio bergamasco, si è ...