iscrizionenewslettergif
Politica

Fontana e Gallone: dalla finanziaria ricadute positive per la Bergamasca

Di Redazione9 dicembre 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Gregorio Fontana, in piedi, con il collega Jannone

Gregorio Fontana, in piedi, con il collega Jannone

BERGAMO — “Il Senato ha confermato le misure previste dal Governo per consentire al sistema economico italiano di uscire dalla crisi, con importanti provvedimenti anche su questioni che riguardano da vicino il nostro territorio”. E’ il commento dei parlamentari bergamaschi del Pdl Gregorio Fontana e Alessandra Gallone al via libero definitivo in Senato alla Legge di Stabilità, un tempo Finanziaria.

Il provvedimento contiene misure per lo sviluppo pari a 5,7 miliardi. Diverse quelle che avranno una ricaduta positiva anche in Bergamasca. Fra cui gli ammortizzatori sociali, con il mantenimento del sostegno al reddito dei lavoratori delle aziende in crisi e la proroga della cassa integrazione in deroga.

Confermata inoltre la proroga dell’eco-bonus: “Anche nel 2011 ci sarà lo sconto fiscale sulle spese sostenute per le ristrutturazioni volte al risparmio energetico tenendo così fede agli impegni con gli operatori bergamaschi. Questa è la giusta risposta del Governo anche dopo il successo della Settimana dell’energia”.

La senatrice Alessandra Gallone

La senatrice Alessandra Gallone

Circa 425 milioni arriveranno in Lombardia per l’acquisto di treni e i fondi per la sicurezza: 36,4 milioni andranno a finanziare le accresciute esigenze di controllo delle strade da parte delle forze armate e delle forze di polizia nell’ambito del progetto “Strade sicure”, che nella nostra provincia ha visto impiegati gli alpini al fianco di polizia e carabinieri.

Importanti stanziamenti anche sul fronte scuola: “Sono stati destinati 245 milioni per le paritarie – spiegano i due parlamentari bergamaschi –. Si tratta di una scelta molto discussa di cui però il Pdl va fiero perché garantisce a tutti libertà d’insegnamento”.

Rientrato anche l’allarme sulla riduzione delle risorse destinate al terzo settore: “Il Governo, come già garantito da Tremonti, si è impegnato a incrementare di 300 milioni i fondi 2011 al 5 x mille: le preoccupazioni espresse nei giorni scorsi da onlus bergamasche quali l’Auser e l’Associazione cure palliative sono definitivamente fugate: il loro importante lavoro sarà sostenuto come negli anni scorsi dai fondi destinati dai cittadini nelle loro dichiarazioni dei redditi”.

“L’economia italiana e il nostro territorio hanno bisogno di un governo che governi davvero, non dei giochi di palazzo: gli importanti impegni assunti con la Legge di Stabilità ne sono la testimonianza più evidente”, concludono Fontana e Gallone.

Sorte (Pdl): inqualificabile il silenzio della sinistra sul letame

Alessandro Sorte BERGAMO -- "Che quello della sinistra sia un silenzio assenso?". Se lo chiede il vicecapogruppo ...

Stucchi (Lega): crisi pilotata? Roba da prima Repubblica

Giacomo Stucchi BERGAMO -- “La proposta di un reincarico al premier appare un vero e proprio ...