iscrizionenewslettergif
Isola

Trovato cellulare in un bidone, ma non è di Yara

Di Redazione7 dicembre 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Nel sacchetto azzurro l'oggetto ritorvato dalla Polizia (foto Mariani - riproduzione vietata)

Nel sacchetto azzurro l'oggetto ritorvato dalla Polizia (foto Mariani - riproduzione vietata)

updated BREMBATE SOPRA — E’ con ogni probabilità un telefonino cellulare l’oggetto ritrovato dalla Polizia di Stato nel tardo pomeriggio di martedì.

Gli agenti stavano effettuando un sopralluogo in un deposito di sassi, sabbia e materiale edile che confina con la ditta Gamba in cui lavora il padre di Yara, non molto distante dal centro sportivo frequentato dalla ragazza.

E durante la perquisizione, in un bidone, gli agenti hanno trovato un telefono cellulare. Ma da un successivo controllo è risultato che non appartiene alla ragazza scomparsa.

Verso le 18, gli agenti che l’hanno trovato hanno messo l’oggetto in una sacchetto e lo hanno portato via per ulteriori analisi. Il titolare dell’azienda, Rino Roncelli, ha poi spiegato: “I cancelli della ditta sono sempre aperti per consentire il carico e scarico dei materiali”. Secondo quanto riporta l’Adnkronos è stato lo stesso custode a chiamare la polizia e a indicare una zona che non è mai stata, a suo dire, controllata e dove ci potrebbero essere tracce utili per trovare Yara.

Nel frattempo, i genitori di Yara Gambirasio hanno incontrato nella caserma di Ponte San Pietro gli uomini del Racis (Raggruppamento carabinieri investigazioni scientifiche), specializzati nella ricerca delle persone scomparse. Non è chiaro se i genitori siano stati convocati per riconoscere l’oggetto trovato in serata oppure semplicemente per ricostruire le relazioni della ragazza con amici, vicini, parenti e conoscenti.

Fatto sta che purtroppo da ulteriori informazioni raccolto gli inquirenti hanno stabilito che non si tratta del cellulare di Yara.

Di seguito le immagini del sopralluogo effettuato a Brembate Sopra dalla Polizia di Stato realizzate dal fotografo Alberto Mariani.

Yara, le indagini di Carabinieri e Polizia portano entrambe a “due uomini”

I carabinieri durante le indagini BREMBATE SOPRA -- Due indagini quasi parallele, che si incrociano in un unico punto. Le ...

Yara: gli investigatori indagano anche sulla pista del “conoscente”

La polizia in azione BREMBATE SOPRA -- Yara si fidava di chi l'ha aggredita o sequestrata. È la pista ...