iscrizionenewslettergif
Politica

Studenti scaricano letame davanti alla casa della Gelmini

Di Redazione7 dicembre 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il ministro Gelmini

Il ministro Gelmini

CITTA’ ALTA — A metà strada fra lo sberleffo pesante e il gesto intimidatorio. Per protestare contro la riforma dell’Università alcuni studenti hanno appeso uno striscione alla cancellata e scaricato dello sterco davanti all’edificio di Città Alta in cui vive il ministro dell’Istruzione Mariastella Gelmini.

Secondo la Questura di Bergamo l’iniziativa potrebbe essere stata intrapresa da una sola persona. “La città di Bergamo ospita nella sua roccaforte alta il ministro più amato da tutti gli studenti d’Italia – scrivono alcuni studenti responsabili della protesta -. Abbiamo violato questa roccaforte e scaricato davanti a casa Gelmini la ‘naturale’ reazione alla sua riforma”.

Al ministro è giunta la solidarietà di numerosi esponenti politici. Il presidente della Camera Gianfranco Fini ha espresso alla Gelmini la sua “piena solidarietà a seguito della ignobile forma di protesta avvenuta presso l’abitazione della sua residenza a Bergamo. Tale volgare episodio – aggiunge Fini – è espressione di una logica rispetto alla quale lo Stato non deve mai essere transigente, a difesa della democrazia e della libertà nel nostro Paese”.

Tra gli altri il ministro per le Pari Opportunità Mara Carfagna ha parlato di ”un inqualificabile atto di vandalismo”. Mentre il titolare della Farnesina Franco Frattini di ”barbari episodi”.

Cacciari: il Pd è morto, Letta e Fioroni se ne andranno

Massimo Cacciari ROMA -- "E' chiaro che Letta, Fioroni e altri dopo il voto se ne andranno. ...

Il sindaco Tentorio: solidarietà al ministro Gelmini

Franco Tentorio BERGAMO -- "Il sindaco di Bergamo Franco Tentorio esprime solidarietà al ministro Maria Stella Gelmini ...