iscrizionenewslettergif
Isola

Yara, fermato immigrato. Accuse: omicidio e occultamento

Di Redazione5 dicembre 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il centro commerciale

Il centro commerciale

BREMBATE SOPRA — Pochi minuti fa è arrivata la conferma. Dopo un interrogatorio, è in stato di fermo il tunisino arrestato ieri pomeriggio sul traghetto Berkane mentre era diretto in Marocco. L’uomo, secondo quanto si è appreso dall’Ansa è sospettato dell’omicidio di Yara Gambirasio e dell’occultamento del cadavere della ragazzina.

In mattinata un’auto dei carabinieri, forse con a bordo il tunisino stesso, è partita a grande velocità verso il centro commerciale di Curno. Non si è esclude che il tunisino sia stato portato sul posto per un sopralluogo.

Il comandante provinciale dei carabinieri Roberto Tortorella si è recato a casa dei genitori di Yara a Brembate Sopra per comunicare gli ultimi sviluppi delle indagini. Nessuna dichiarazione del comandante che si è trattenuto per circa mezz’ora.

SEGUONO AGGIORNAMENTI

Yara, indagini vicine alla svolta: tunisino sotto interrogatorio

Yara Gambirasio BREMBATE SOPRA -- Sarebbe stato portato al Comando provinciale dei carabinieri solo per accertamenti, e ...

Yara, il marocchino intercettato: “Allah mi perdoni ma non l’ho uccisa io”

Un furgone esce dal cantiere del centro commerciale BREMBATE SOPRA -- Sarebbe un marocchino e non un tunisino l'uomo catturato dai carabinieri. Certo ...