iscrizionenewslettergif
Isola

Yara: catturato in alto mare un tunisino “sospettato”

Di Redazione5 dicembre 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il traghetto su cui era il tunisino

Il traghetto su cui era il tunisino

BERGAMO — Stava tentando di raggiungere il Marocco, ma i carabinieri lo hanno preso prima che potesse scappare. E’ stata una complessa operazione congiunta quella portata a termine in pieno Mar Mediterraneo dalle forze dell’ordine che stanno indagando sulla sparizione di Yara Gambirasio.

Insieme ai carabinieri, è intervenuta un’imbarcazione della Guardia Costiera di Imperia. Intorno alle 17 di sabato un ufficiale dei carabinieri di Bergamo ha contattato la direzione marittima di Genova, chiedendo di fermare la partenza del traghetto Berkane, della compagnia marocchina Comarit, partito nel primo pomeriggio da Genova e diretto a Tangeri, in Marocco.

Il traghetto era già partito e si trovava a 17 miglia dalla costa, in acque territoriali internazionali, dove non era possibile alcun intervento. A quel punto, il direttore marittimo della Liguria ha personalmente contattato il comandante del traghetto, spiegandogli la situazione. Quest’ultimo ha invertito la rotta ed è rientrato in acque italiane, dove la nave è stata raggiunta da un’imbarcazione dalla Guardia costiera, a bordo della quale c’erano anche alcuni carabinieri.

I militari sono saliti sulla nave e fermato un tunisino, che è stato fatto salire a bordo dell’imbarcazione militare e portato al Comando dei carabinieri. L’operazione è stata effettuata anche grazie alla collaborazione fornita dalla Procura della Repubblica di Sanremo, che si è coordinata on quella di Bergamo.

Prima di catturare l’immigrato sul traghetto Berkane, i carabinieri avevano effettuato una perquisizione sul traghetto Excellent della Grandi Navi Veloci diretto da Genova a Tunisi. L’obiettivo era un nordafricano di 33 anni che è stato individuato e bloccato. L’extracomunitario è stato rilasciato. Si è trattato di un errore di persona, probabilmente causato da un caso di omonimia.

Trovato un giubbino nero, ma non è di Yara

Il giubbino nero ritrovato sull'asse interurbano BREMBATE SOPRA -- Non è di Yara il giubbino nero ritrovato questa mattina sull'asse interurbano. ...

Yara, indagini vicine alla svolta: tunisino sotto interrogatorio

Yara Gambirasio BREMBATE SOPRA -- Sarebbe stato portato al Comando provinciale dei carabinieri solo per accertamenti, e ...