iscrizionenewslettergif
Bergamo

Molestie a un minore: imprenditore di Bergamo nei guai

Di Redazione5 dicembre 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Una volante della Polizia

Una volante della Polizia

BERGAMO — Un’altra vicenda squallida in Bergamasca. E’ stato rinviato a giudizio per molestie sessuali e detenzione di materiale pedopornografico un imprenditore di 44 anni di Bergamo, arrestato nel febbraio scorso e poi messo agli arresti domiciliari.

La vicenda comincia quando la moglie dell’uomo trova casualmente sul cellulare del marito un filmato in cui l’imprenditore, pare nel giardino di casa sua, annusa il piede a un bimbo di 8 anni, figlio dei vicini di casa.

La donna insospettita ha deciso quindi di controllare il computer del marito. Ed esterrefatta ha trovato fotografie feticiste di volti e piedi. Poi ha sporto denuncia. Gli accertamenti della Squadra Mobile, coordinati dal pubblico ministero Carmen Pugliese, hanno portato all’acquisizione del video e di 2000 immagini feticiste.

L’imputato comparirà davanti al giudice per l’udienza preliminare Vittorio Masia il 3 febbraio prossimo. In quella sede sceglierà se affrontare un rinvio a giudizio o patteggiare la pena con rito abbreviato.

Apre domani la pista di pattinaggio in centro città

La pista di pattinaggio in centro città CENTRO CITTA' -- Torna la pista di pattinaggio su ghiaccio in piazza della Libertà. Anche ...

Come da copione: domenica di neve sulla Bergamasca

Sono le 14, ecco la neve in Santa Caterina BERGAMO -- La nuova ondata di maltempo è arrivata sul Nord, portando neve anche in ...