iscrizionenewslettergif
Bergamo

Crede che sia una “escort” e ci prova: 46enne nei guai

Di Redazione2 dicembre 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il tribunale di Bergamo

Il tribunale di Bergamo

BERGAMO — Era convito che quella quarantenne, tanto avvenente e dell’Est Europeo, fosse una escort e dopo averla invitata a una festa ha tentato un approccio fin troppo esplicito, tanto da finire indagato per violenza sessuale. E’ sotto processo il 46enne fiorentino protagonista in negativo della vicenda accaduta in un elegante appartamento di Città Alta.

I fatti risalgono al giugno 2009. Nell’abitazione, di proprietà di un avvocato bergamasco, si tiene una festa d’estate. Pare una normale serata di divertimento, quando il fiorentino, per sua stessa ammissione un po’ alticcio, decide di “provarci” con la bella quarantenne. Le si avvicina e poi, con grande eleganza, le allunga una mazzetta di banconote dopo averle fatto proposte molto esplicite.

Secondo l’accusa, l’uomo avrebbe cercato di costringere la donna a baciarlo, tirandola a sé con violenza. Troppa violenza. La quarantenne aveva respinto il “focoso” e abbandonato la festa, andando in ospedale dove i medici le hanno riscontrato un trauma distorsivo cervicale e contusioni all’avambraccio, guaribili in 10 giorni.

Nevicate abbondanti in città e provincia ma pochi disagi

Le nevicate di questa mattina a Santa Caterina BERGAMO -- Nevicate abbondanti questa notte e in mattinata su tutta la provincia di Bergamo ...

“Pattinaggio” sui marciapiedi: il Comune corre ai ripari

La nevicata di ieri BERGAMO -- Dopo la neve è arrivato il ghiaccio a turbare le giornate dei bergamaschi. ...