iscrizionenewslettergif
Isola

Yara, smentito l’avvistamento: i carabinieri in azione con l’elicottero

Di Redazione29 novembre 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
L'elicottero dei carabinieri

L'elicottero dei carabinieri

BREMBATE SOPRA — I carabinieri hanno smentito l’avvistamento di Yara fatto in tv da un giovane che raccontava di aver visto la ragazzina parlare con due adulti in strada, la sera della scomparsa. Secondo i militari si tratta di un’autentica invenzione. “L’attività investigativa continua a 360 gradi” dicono dal Reparto operativo. A Brembate di Sopra sono infatti riprese queste mattina all’alba le ricerche della 13enne scomparsa di casa dal tardo pomeriggio di venerdì scorso.

I carabinieri hanno ripreso questa mattina a cercarla, setacciando le campagne vicine al centro abitato con l’aiuto di unità cinofile, di un elicottero, di volontari e uomini della protezione civile locale.

Sul sito del Comune di Brembate di Sopra è stato pubblicato un avviso sulla scomparsa di Yara. “La giovane è uscita di casa nel primo pomeriggio per recarsi al palazzetto dello sport che si trova a poca distanza dalla sua abitazione. Yara indossava un pantacollant di colore nero – si legge online – un giubbotto nero firmato Hello Kitty e aveva con ogni probabilità con sé anche uno zainetto. I genitori non si danno pace, anche perché non trovano alcun motivo plausibile che giustifichi la scomparsa. La ragazzina andava bene a scuola e non aveva mai avuto problemi”.

Tante le segnalazioni giunte alla caserma dei carabinieri da parte della gente. Secondo indiscrezioni, una ragazza avrebbe raccontato agli inquirenti di essersi trovata nella zona di via Locatelli- la strada del centro sportivo- verso le 18,45 di venerdì sera e di aver visto passare un furgoncino bianco a forte velocità. I carabinieri hanno indagato anche sul caso di un individuo sospetto segnalato qualche giorno prima della scomparsa di Yara dalle parti del centro sportivo. L’uomo era stato sorpreso all’interno della struttura a scattare fotografie senza essere autorizzato e sul posto era intervenuta la polizia locale dell’Isola. I carabinieri lo hanno rintracciato: ha un alibi e ha spiegato di aver scattato foto perché deve aprire un centro sportivo e voleva prendere a modello quello di Brembate.

Yara, un testimone: l’ho vista, parlava con due uomini venerdì alle 18.45

Yara Gambirasio BREMBATE SOPRA -- La notizia non è ancora stata confermata da fonti ufficiali. Ma ci ...

Yara, denunciato il presunto testimone: si è inventato tutto

I carabinieri BREMBATE SOPRA -- E' stato denunciato per procurato allarme e falso ideologico il ragazzo ...