iscrizionenewslettergif
Bergamo

Caso di tubercolosi alla scuola elementare di via Rovelli

Di Redazione26 novembre 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il microbatterio della tubercolosi

Il microbatterio della tubercolosi

BERGAMO — E’ allarme alla scuola primaria Luigi Valli di via Rovelli per un caso di tubercolosi. I genitori sono preoccupatissimi perché, durante una serie di controlli, i medici hanno riscontrato che una bimba rom è stato colpita dalla patologia.

Per evitare un contagio più diffuso, la piccola è stata sottoposta a profilassi e nei prossimi giorni verranno sottoposti a test medici anche i bambini che sono entrati in contatto con la bimba. L’Asl ha informato i genitori di tutti gli altri alunni – in tutto sono 170 – e programmato per venerdì pomeriggio 26 novembre un incontro informativo con le famiglie.

Secondo quanto reso noto del direttore sanitario dell’Asl Giuseppe Imbalzano, la situazione è sotto controllo e il contagio potrebbe essere limitato dal momento che la bambina ha frequentato la scuola solo per poco tempo. Nel frattempo l’Asl e la scuola hanno messo in atto tutti i protocolli di profilassi previsti in questi casi.

La tubercolosi colpisce un terzo della popolazione mondiale e nuove infezioni avvengono alla velocità di una per secondo, prevalentemente in nazioni con bassi standard sanitari. I sintomi includono febbre, brividi, sudorazione notturna, perdita di appetito, perdita di peso, pallore, e una tendenza ad affaticarsi molto facilmente.

Non tutte le persone infette sviluppano la malattia completa: infezioni asintomatiche latenti sono molto comuni. Nonostante questo, circa una su dieci diventerà malattia attiva che, se non trattata, può essere letale per la metà dei soggetti colpiti.

La prima neve è arrivata e domenica si rischia il bis

Un leggero strato di neve ha ricoperto la città BERGAMO -- Come previsto, la prima neve è arrivata. Nella notte un sottile strato di ...

Omicidio turista bergamasco, la polizia brasiliana: il cerchio si stringe

Un'auto della polizia brasiliana updated BERGAMO -- Per il momento nessun arresto ma il "cerchio si sta stringendo". Va ...