iscrizionenewslettergif
Politica

Giovane Italia attacca: quegli studenti di sinistra difendono i baroni

Di Redazione24 novembre 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Sit-in degli studenti contro il ddl Gelmini

Sit-in degli studenti contro il ddl Gelmini

BERGAMO — “Le immagini della manifestazione studentesca di Roma sono incredibili, stupisce vedere gli studenti manifestare contro se stessi, non si sono resi conto infatti che scendendo in piazza contro la riforma Gelmini non fanno altro se non difendere i tanti Baroni che vedono questa riforma come il fumo negli occhi”. Lo dice Enzo Lorenzi della Giovane Italia, il movimento giovanile del Pdl.

“La riforma colpisce proprio i privilegi di pochi per portare vantaggi e un graduale ammodernamento del sistema scolastico e universitario che avvantaggia tutti gli studenti – prosegue Lorenzi – La strumentalizzazione che la sinistra poi sta mettendo in campo in questa occasione è davvero allarmante, vedi Bersani sul tetto di una delle scuole occupate, soprattutto pensando ai gravi fatti avvenuti davanti a Palazzo Madama, sede del Senato”.

“Gli esponenti di sinistra al posto di lucrare consenso da queste occasioni di protesta dovrebbero pensare per una volta all’importanza di un serio e quanto mai necessario piano di riforma di tutto il sistema scolastico, devono trovare il coraggio di guardare oltre le scadenze elettorali, senza pensare per una volta a dare il contentino al sistema clientelare su cui si basa l’elettorato di una certa parte politica” conclude Lorenzi.

Offese alle forze dell’Ordine: il leghista Isacchi chiede scusa

Pietro Isacchi BERGAMO -- "Sono consapevole di aver usato toni scorretti e provocatori nell’affermare le mie opinioni ...

Ribolla (Lega): 300 milioni per i giovani, ecco i fatti concreti

Alberto Ribolla BERGAMO -- "Mentre la sinistra regala parole al vento, porta i nostri giovani a lezione ...