iscrizionenewslettergif
Bassa

Negoziante si aggrappa all’auto delle ladre in fuga

Di Redazione19 novembre 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Carabinieri

Carabinieri

VERDELLINO — Ha percorso 100 metri attaccata alla portiera di un’auto in fuga con a bordo due ladre dell’Est Europa che le avevano prelevato vestiti e accessori dal negozio. E’ accaduto ieri a Verdellino. Protagonista la titolare cinese dell’esercizio commerciale.

Le due donne sui trent’anni erano entrate nello spaccio Max Bazar, lungo la provinciale Francesca. Dopo aver trascorso parecchio tempo tra gli scaffali si sono poi dirette all’uscita con borse cariche di vestiti. E’ stato a quel punto che il sistema elettronico antitaccheggio è scattato. Le due hanno cercato di allontanarsi in fretta e furia. La titolare ha cercato di bloccarle. Ma le ladre sono salite su una Fiat Punto nera e se la sono data a gambe.

La negoziante però non si è data per vinta. Ha messo un piede dentro l’auto e si è aggrappata alla vettura. Nonostante la portiera fosse aperta le due hanno cominciato ad accelerare. In questo modo hanno percorso un centinaio di metri lungo la Francesca. Arrivati alla rotonda del Mercatone Uno, l’auto ha rallentato e la cinese è stata fatta scendere.

Se l’è cavata solo con uno strappo muscolare. Bottino per le due ladre: 200 euro. Sul posto per le indagini i carabinieri di Zingonia.

Fema: muro di operai blocca il pignoramento

Un muro di operai (immagine di repertorio) CORTENUOVA -- Una vera e propria muraglia di operai ha bloccato oggi l'esproprio dei macchinari ...

Treviglio: crollano 30 mq di controsoffitto all’Ospedale

L'ospedale di Treviglio TREVIGLIO -- Un gran rumore che ha fatto accorrere dottori, infermieri e curiosi in corsia. ...