iscrizionenewslettergif
Bassa

Fema, oggi il pignoramento. La Cisl: barricate ai cancelli

Di Redazione18 novembre 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Lavoratori della Cisl

Lavoratori della Cisl

CORTENUOVA — Ci sarà grande tensione questa mattina ai cancelli della Fema di Cortenuova. Oggi arriveranno gli ufficiali di Equitalia per pignorare i macchinari della fabbrica, ma i lavoratori non ci stanno.

Mercoledì, il tribunale di Bergamo, nell’udienza tra azienda e Equitalia ha rigettato la richiesta di Fema di rateizzare le imposte dovute all’Inps. La richiesta era giunta in ritardo e quindi si deve procedere con il pignoramento dei macchinari.

Ma oggi gli ufficiali giudiziari rischino di trovare i cancelli sbarrati. Sì perché la Cisl promette la barricate: “Dalla fabbrica non uscirà nulla .- ha detto il cislino Massimo Lamera – perché questa operazione mette in pericolo il lavoro di oltre 200 persone, in una fabbrica che non conosce crisi, e la proprietà ha già garantito di pagare quanto dovuto”.

La vicenda è paradossale, sostiene la Cisl: dove non sono riuscite alluvioni e crisi riesce lo Stato che “poi dovrà intervenire per pagare gli ammortizzatori sociali”.

Dopo l’omicidio Betti, 37 donne denunciano abusi dai mariti

Violenza sulle donne TREVIGLIO -- Dopo l'omicidio di Silvia Betti, che ricorderete fu accoltellata dal marito Luigi Marenza ...

Fema: muro di operai blocca il pignoramento

Un muro di operai (immagine di repertorio) CORTENUOVA -- Una vera e propria muraglia di operai ha bloccato oggi l'esproprio dei macchinari ...