iscrizionenewslettergif
Valseriana

Uccisa da un’embolia polmonare la donna incinta

Di Redazione17 novembre 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
L'elicottero del 118

L'elicottero del 118

CASNIGO — E’ stata un’improvvisa embolia polmonare ad uccidere ieri pomeriggio Elena Bertocchi, la 29enne di Casnigo che era incinta di sei mesi, e di conseguenza il suo povero bimbo. Lo ha stabilito l’esame effettuato sulla salma della donna questa mattina agli Ospedali Riuniti di Bergamo.

L’embolia polmonare è la terza causa di malattia acuta cardiovascolare e colpisce in Italia una persona su centomila. La mortalità entro trenta giorni dalla diagnosi è superiore al 10 per cento. Tuttavia non sarebbe rara in gravidanza. La patologia comporta l’ostruzione di più vasi dell’albero arterioso polmonare, oppure di un vaso di grosso calibro, e determinare un’insufficienza respiratoria e cardiaca.

I funerali della donna verranno celebrati venerdì 19 novembre, alle 15, nella chiesa parrocchiale di Casnigo.

LEGGI ANCHE
Incinta, muore per un malore: l’elicottero non riesce a salvare il bimbo

Frana Monte Pora: la strada riapre solo per i pedoni

Una frana (immagine di repertorio) CASTIONE DELLA PRESOLANA -- Forse stasera, forse domani, ma solo per i pedoni. E' ancora ...

Valanga in zona Curò: escursionista gravissimo

Una valanga CLUSONE -- Si trova ricoverato in gravissime condizioni agli Ospedali Riuniti di Bergamo l'escursionista di ...