iscrizionenewslettergif
Sport

Atalanta, già 500 i “bimbi nerazzurri”

Di Redazione17 novembre 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il progetto "Neonati Atalantini"

Il progetto "Neonati Atalantini"

BERGAMO — Il progetto “Neonati Atalantini”, ufficialmente, partirà negli ospedali il 1 dicembre. Da quel giorno in avanti, ad ogni nuovo nato verrà distribuita la famosa maglietta dedicata e voluta dal Presidente Percassi per tutte le creature che vengono alla luce a Bergamo e provincia.

Siccome l’amore per l’Atalanta della sua gente, però, è perfino esagerato c’è una risposta che, ad oggi, è grandiosa. Importante. Numericamente, splendida.

La società atalantina, sul proprio sito internet, ha inaugurato da circa venti giorni l’Anagrafe Nerazzurra: grazie ad un pannello di controllo dedicato, si offre la possibilità di registrare tutti i pargoli venuti alla luce dal 13 luglio in avanti.

Sembra che l’iniziativa sia talmente piaciuta che parecchi delle centinaia di bambini iscritti siano nati prima dell’annuncio di Percassi ma il dato, poderoso, è lì da vedere: 450 neonati registrati (202 femmine e 248 maschi), con una quota rosa in netto vantaggio all’inizio (8 bimbe nei primi 10) ed una varietà geografica da urlo.

Ovviamente, Bergamo e provincia formano la maglia forte della rete anagrafica ma quando nel mappamondo virtuale si accendono spie da altre regioni italiane (Piemonte, Lombardia, Sicilia, Liguria, Puglia, Emilia Romagna, Veneto, Sardegna e Umbria) ma anche da stati come Norvegia, Belgio, Germania, Francia, Inghilterra, Stati Uniti, Spagna e addirittura Cina significa che la Dea è amata davvero ovunque.

La maggioranza dei genitori che hanno inserito i propri figli è ovviamente di fede atalantina, arrivano però attestati di stima per l’iniziativa anche da tifosi di altre squadre e questo dimostra che l’idea è vista come un modo positivo per avvicinare i più piccoli al mondo del calcio.

Per la distribuzione della maglietta ai nati prima di dicembre, la società comunicherà in seguito tutte le indicazioni e a breve è attesa una conferenza stampa ufficiale che non è ancora stata fissata. Certamente, l’Atalanta può già contare su un piccolo esercito di quasi 500 “uomini”: sono piccoli, ma crescono con la Dea nel cuore e un giorno sapranno bene come amarla standole vicino.

Fabio Gennari

Manfredini e la vergogna di Empoli: roba da stracciare i contratti

Thomas Manfredini ZINGONIA -- Non è mai stato uno banale. Non si è mai tirato indietro davanti ...

Basha: la partita col Crotone? Dipende solo dalla testa dell’Atalanta (video)

Migjen Basha ZINGONIA -- Contro il Crotone, giocherà la sua partita numero 100 in serie B. Sarà ...