iscrizionenewslettergif
Politica

Manifestazione Pdl per il governo: 1200 firme in tre ore

Di Redazione15 novembre 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il Pdl ha raccolto 1200 firme in 3 ore

Il Pdl ha raccolto 1200 firme in 3 ore

BERGAMO — Oltre 1200 firme raccolte in tre ore: praticamente una ogni 10 secondi. Una dimostrazione, secondo l’interpretazione del partito, della buona salute del Pdl a Bergamo. E’ il risultato della manifestazione di sabato del Popolo della libertà organizzata in memoria della caduta del Muro di Berlino e a sostegno del Governo.

Sabato scorso, Giovane Italia Bergamo ha abbattuto il muro (simbolico) dell’indifferenza verso le battaglie di libertà e la negazione della stessa ad opera di regimi autoritari e totalitari: “Celebrare il 9 novembre significa evidenziare il ruolo che l’Europa deve avere nello scenario mondiale: un ruolo di esportatrice di libertà e garante dei diritti umani – hanno detto Daniele Zucchinali e Stefano Benigni, rispettivamente presidente e coordinatore di Giovane Italia Bergamo – Sul nostro muro abbiamo voluto rappresentare la storica immagine di piazza Tienanmen: un ragazzo solo che sfida i carri armati del regime. Un’immagine che ci torna alla mente tanto più oggi, con l’assegnazione del Nobel per la Pace al dissidente cinese Liu Xiaobao, che era in piazza Tienanmen proprio in quel 1989 che vedeva Berlino riunirsi con la caduta del muro”.

“Questa è l’Europa che vogliamo – hanno spiegato i due esponenti pidiellini – quella di Bobby Sands e Jan Palach, quella delle manifestazioni del lunedì a Berlino, quella dei giovani che sanno sacrificarsi nel nome della libertà e dell’identità di un popolo”.

Una battaglia trasporta in chiave italiana per esprimere il sostegno al Governo. E fra qual migliaio di firme ce ne sono anche alcune che pesano dal punto di vista politico. Come quella di Nicola Sisto, che secondo quanto riportato da un comunicato stampa del Pdl “era in rappresentanza dell’UDC cittadina, che ritiene che il governo debba proseguire il suo mandato”.

“È la conferma che la gente è ancora con Berlusconi, che chi oggi invoca la fine del Governo lo fa senza l’appoggio del Paese”, concludono Zucchinali e Benigni.

Alla manifestazione era presente buona parte della dirigenza bergamasca del Pdl: i deputati Gregorio Fontana, Alessandra Gallone e Giorgio Jannone, nonché il coordinatore Carlo Saffioti e il vicecoordinatore Pietro Macconi.

Bossi a Sant’Omobono: Berlusconi vuole andare al voto

Umberto Bossi SANT'OMOBONO TERME -- "Secondo me Berlusconi vuole andare al voto, perciò gioca al ribasso. Io ...

Pd: Martina si dimette dalla segreteria regionale

Il bergamasco Maurizio Martina MILANO -- La vittoria di Pisapia alle primarie per eleggere il candidato sindaco di Milano ...