iscrizionenewslettergif
Sport

Bene Raimondi, Bellini e Ardemagni. Bonaventura, gol d’oro

Di Redazione10 novembre 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Gianpaolo Bellini

Gianpaolo Bellini

BERGAMO – Prova di grande sostanza per i ragazzi di Stefano Colantuono. Grazie a due terzini molto propositivi, ad un Bonaventura finalmente concreto e al ritrovato Ardemagni l’Atalanta può sorridere al terzo successo consecutivo che la port aa soli tre punti dalla capolista Novara.

Consigli 6,5: inoperoso fino al 58′, poi Giglioli lo costringe al miracolo in tuffo e lui risponde presente. La sua gara inizia e finisce qui.

Raimondi 7: la tribuna, ancora una volta, lo becca al primo appoggio sbagliato ma lui zittisce tutti sfiorando la rete per ben due volte al 31′ e al 39′. Nella ripresa è sempre molto attento, la sua gara fino al 90′ offre solo spunti positivi. Altra prova importante, è la terza consecutiva dopo Padova e Triestina.

Troest 6,5: sempre sicuro e attento, ottima la sponda per il vantaggio di Bonaventura e nel complesso sbroglia un sacco di situazionni intricate. Nel finale sfiora pure il gol del 2-0.

Manfredini 6: partita non semplice dopo i guai muscolari, risponde presente anche se non è al massimo della forma. Un po’ nervoso con Calvarese, nel finale chiude alla grande su Bellucci: bentornato.

Bellini 7: Alla solita gara di sostanza affianca alcune discese sul fondo che sopperiscono splendidamente alla prova opaca di Padoin: il cross che Troest gira troppo alto è opera sua.

Carmona 6,5: subito molto attivo, gioca mille palloni senza fare cose straordinarie ma per l’equilibrio della squadra è semplicemente decisivo.

Barreto 6: un po’ spento nella fase iniziale, inizia a distribuire buoni palloni dallla mezz’ora e nel finale passa pure trequartista. In calo rispetto alle ultime uscite, comunque sufficiente.

Padoin 5,5: svagato, impreciso. A tratti stupisce per la differenza di apporto rispetto alle sue giornate migliori. Forse un po’ stanco, effettua solo un bel cross per Ruopolo nel finale: meritava di essere cambiato ma Colantuono lo lascia fino alla fine.

Bonaventura 7: non ha la personalità di Doni ma è un giocatore che ha ottime qualità e distribuisce alcuni palloni deliziosi come al 31′ per il “Tir”, segna un gol importantissimo dal cuore dell’area ed esce per Basha senza meritarlo. (dal 71′ Basha 6: quando c’è da far legna, lui risponde presente).

Ardemagni 7: si danna l’anima, l’angolo del vantaggio nasce da una sua iniziativa e oltre al rigore che si guadagna, nella ripresa è letteralmente indemoniato: punta qualsiasi cosa gli capiti a tiro. Colantuono lo toglie nel finale per Ruopolo, non lo meritava ma la prestazione è da applausi. (dal 75′ Ruopolo 6,5: sbaglia un gol sul filo di lana però si batte come un leone e guadgna la pagnotta).

Tiribocchi 5,5: sbaglia un gol clamoroso al 31′, assiste Ardemagni in un paio di occasioni ma non convince fino in fondo e il rigore della tranquillità spedisto alto è il sigillo di una serata storta che si è chiusa con l’ammonizione: era diffidato, a Empoli non ci sarà. (dal 90′ Doni sv)

All. Colantuono 6: l’Atalanta vince la terza gara consecutiva, accorcia ancora sul Novara e complice il rinvio di Vicenza – Siena si porta al secondo posto in compagnia della Reggina. Sui cambi non convince fino in fondo, ma quando i risultati sono così importanti la ragione è per forza dalla sua parte.

Fabio Gennari

L’Atalanta batte il Modena: ora la caccia è al Novara

Il gol decisivo di Giacomo Bonaventura BERGAMO – Atalanta batte Modena 1 a 0, decide Giacomo Bonaventura nel recupero del primo ...

Atalanta-Modena: la fotogallery della partita

Esultanza nerazzurra BERGAMO -- Venti scatti per i tre punti. Sono quelli del fotografo Alberto Mariani che insieme ...