iscrizionenewslettergif
Sport

L’Atalanta batte il Modena: ora la caccia è al Novara

Di Redazione10 novembre 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il gol decisivo di Giacomo Bonaventura

Il gol decisivo di Giacomo Bonaventura

BERGAMO – Atalanta batte Modena 1 a 0, decide Giacomo Bonaventura nel recupero del primo tempo. Successo risicato, certo, ma solo nel punteggio: il rigore sbagliato ed altre ottime occasioni avrebbero potuto regalare proporzioni ben più ampie ad un successo assolutamente meritato.

Colantuono ripropone Manfredini e Ardemagni dal primo minuto, Doni va ancora in panchina (dentro Bonaventura) e la prima occasione della gara è del Modena: al 5′ Bellucci batte un angolo calibrato dalla destra, Tamburini stacca bene ma la sua zuccata finisce alta di un metro. La partita non è di quelle da palpitazioni, l’Atalanta prova a fraseggiare senza grande ardore e la prima conclusione degna di nota arriva solo al 18′ con Bonaventura che regala un intervento plastico (ma non difficile) ad Alfonso.

I nerazzurri faticano un po’ a creare pericoli, Manfredini al 26′ riparte velocemente su Ardemagni e l’appoggio dell’ex Cittadella per Bonaventura crea i presupposti per una buona azione: servizio di ritorno in area, destro secco da posizione defilata e parata d’istinto in calcio d’angolo dell’estremo modenese. Tutta la qualità della rosa di Colantuono viene fuori al 31′, Barreto recupera di forza un bel pallone ai 35 metri, assist per Bonaventura che pesca in area sulla corsa Tiribocchi eludendo l’intervento di Diagouraga: il destro in corsa del bomber romano sembra a colpo sicuro, la mira però è troppo alta e tutta la panchina atalantina si dispera.

La spinta bergamasca aumenta nel finale di tempo, al 34′ Raimondi di testa sfiora l’incrocio dei pali e al 39′ si ripete sugli sviluppi di un’azione abbastanza elaborata raccogliendo un tocco volante di Bonaventura e spedendo alto di pochissimo un sinistro in corsa che meritava più fortuna. Quando tutti ormai pensavano al tè caldo dell’intervallo, Bergamo esplode per il primo gol con l’Atalanta dei grandi di Giacomo Bonaventura: angolo di Berreto, torre di Troest a centroarea e deviazione vincente da due passi del numero 89 che cambia, pesantemente, gli equilibri della partita.

Colantuono ad inizio ripresa mantiene in campo gli stessi undici, l’urlo della Curva Pisani è a tratti altissimo e un paio di contropiedi fermati per fuorigioco potevano seriamente fruttare il raddoppio tra il 52′ e e il 55′; il nuovo entrato del Modena Giglioli, al 58′, costringe Consigli alla prima (e unica) paratona della serata ma è l’Atalanta a sciupare l’occasione colossale per il raddoppio al 61′: Ardemagni salta netto Diagouraga che lo stende, Calvarese assegna il penalty ma Tiribocchi sparacchia incredibilmente alto.

Il tecnico atalantino stupisce con due cambi abbastanza strani, Basha e Ruopolo sembravano destinati al posto di Padoin e Tiribocchi ed invece lasciano il campo Bonaventura e Ardemagni che si prendono gli applausi di tutto lo stadio. Bellini all’81’ scappa via sulla sinistra, scambio con Padoin che mette sulla testa di Ruopolo un pallone perfetto che l’ariete campano gira magistralmente sul palo, due minuti dopo ancora Bellini per Troest che però alza in curva e l’Atalanta continua a legittimare un vantaggio che appare meritato.

A due minuti dalla fine, il Modena con Tamburini sfiora la beffa (colpo di testa fuori di un niente) ma sul filo di lana è ancora l’Atalanta a farsi vedere con Ruopolo (93′) che manda alto: il Novara pareggia, l’Atalanta vince e accorcia ancora in classifica: tutto bene, avanti così.

Atalanta – Modena 1-0

Reti: 46′ Bonaventura(A)

Atalanta: Consigli, Raimondi, Troest, Manfredini, Bellini, Carmona, Barreto, Padoin, Bonaventura (71′ Basha), Ardemagni (75′ Ruopolo), Tiribocchi (90′ Doni). All. Colantuono

Modena: Alfonso, Gozzi, Diagouraga, Perna, Tamburini, Luisi (74′ Velardi), Signori, Giampà (56′ Giglioli), Bellucci, Mazzarani (77′ Pasquato), Cani. All. Bergodi

Ammoniti: Diagouraga(M), Luisi(M), Tiribocchi(A)

Fabio Gennari

Colantuono: Atalanta spesso superiore agli avversari

Stefano Colantuono ZINGONIA – “Clamorosamente superiori alla Triestina? Credo che ci siano state anche altre partite in ...

Bene Raimondi, Bellini e Ardemagni. Bonaventura, gol d’oro

Gianpaolo Bellini BERGAMO – Prova di grande sostanza per i ragazzi di Stefano Colantuono. Grazie a due ...