iscrizionenewslettergif
Bergamo

Coltello alla gola: il romeno forse membro di una baby-gang

Di Redazione9 novembre 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

CENTRO CITTA’ — Potrebbe far parte di una baby-gang il romeno di 19 anni che venerdì sera, armato di coltello, ha cercato di rapinare un 22enne bergamasco in via Quarenghi.

Il ragazzo bergamasco, ricorderete, si è trovato il coltello puntato alla gola, ma dopo lo stupore iniziale era riuscito a divincolarsi e fuggire, chiamando i carabinieri e facendo arrestare il malvivente.

Dalle indagini sul romeno, che è accusato di rapina aggravata è saltato fuori che quella di venerdì è solo l’ultima di una serie di rapine che il 19enne avrebbe messo a segno con altri ad altri connazionali in via Quarenghi, piazzale Marconi, stazione delle Autolinee.

Obiettivo sempre giovani a cui rubare portafogli, iPod o cellulare. Secondo gli investigatori si potrebbe trattare di una vera e propria banda che da qualche settimana sta seminando panico tra gli studenti.

Pistola in pugno rapina un fiorista: bottino 100 euro

I carabinieri in azione SANTA CATERINA -- Pistola in pugno, ha rapinato un fiorista della zona Stadio, portando via ...

Invece di andare all’università spacciava droga

I carabinieriCENTRO CITTA' -- Lo avevano iscritto all'Università di Bergamo perchè alla fine del percorso di ...