iscrizionenewslettergif
bergamosvil1png
Valseriana

Famiglia con bimba di due anni intossicata da una stufetta

Di Redazione3 novembre 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Ambulanza

Ambulanza

ALBINO — Una famiglia marocchina composta da padre, madre e bimba di due anni è finita in ospedale dopo essere rimasta intossicata dalle esalazioni di ossido di carbonio emesse da un braciere.

La scorsa notte i tre, che vivono in un appartamento di via Cistercensi ad Abbazia di Albino, avevano acceso il braciere per mantenere caldo l’ambiente. Purtroppo nel corso della notte la stufetta ha cominciato a rilasciare esalazioni di monossido di carbonio che hanno reso irrespirabile l’aria.

I tre hanno rischiato davvero grosso. Per fortuna intorno alle 6 di questa mattina uno di loro si è accorto di quanto stava accadendo ed è riuscito a dare l’allarme prima di perdere conoscenza.

Sul posto sono accorsi subito i vigili del fuoco di Bergamo, i carabinieri di Albino e un’ambulanza del 118. La famiglia è stata soccorsa e portata all’ospedale di Alzano per essere sottoposta a terapia disintossicante. Ora sono fuori pericolo.

Frane e smottamenti: a Sovere crolla un muro di 20 metri

Una frana SOVERE -- Le pesanti piogge che da qualche giorno cadono sulla provincia di Bergamo stanno ...

Frana sulla strada: isolate le frazioni del Monte Pora

La strada che da Lantana (a sinistra) conduce al Colle Vareno CASTIONE DELLA PRESOLANA -- Una frana di 2000 metri cubi è caduta questo pomeriggio sulla ...