iscrizionenewslettergif
Valseriana

Famiglia con bimba di due anni intossicata da una stufetta

Di Redazione3 novembre 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Ambulanza

Ambulanza

ALBINO — Una famiglia marocchina composta da padre, madre e bimba di due anni è finita in ospedale dopo essere rimasta intossicata dalle esalazioni di ossido di carbonio emesse da un braciere.

La scorsa notte i tre, che vivono in un appartamento di via Cistercensi ad Abbazia di Albino, avevano acceso il braciere per mantenere caldo l’ambiente. Purtroppo nel corso della notte la stufetta ha cominciato a rilasciare esalazioni di monossido di carbonio che hanno reso irrespirabile l’aria.

I tre hanno rischiato davvero grosso. Per fortuna intorno alle 6 di questa mattina uno di loro si è accorto di quanto stava accadendo ed è riuscito a dare l’allarme prima di perdere conoscenza.

Sul posto sono accorsi subito i vigili del fuoco di Bergamo, i carabinieri di Albino e un’ambulanza del 118. La famiglia è stata soccorsa e portata all’ospedale di Alzano per essere sottoposta a terapia disintossicante. Ora sono fuori pericolo.

Frane e smottamenti: a Sovere crolla un muro di 20 metri

Una frana SOVERE -- Le pesanti piogge che da qualche giorno cadono sulla provincia di Bergamo stanno ...

Frana sulla strada: isolate le frazioni del Monte Pora

La strada che da Lantana (a sinistra) conduce al Colle Vareno CASTIONE DELLA PRESOLANA -- Una frana di 2000 metri cubi è caduta questo pomeriggio sulla ...