iscrizionenewslettergif
Politica

Poliambulatorio: il Pd denuncia il silenzio della Lega

Di Redazione29 ottobre 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Maurizio Martina

Maurizio Martina

BERGAMO — Sulla vicenda del poliambulatorio interviene anche il Pd. “Continuiamo a ritenere profondamente sbagliata la posizione del direttore dell’Azienda Ospedaliera di Treviglio in merito al futuro del Poliambulatorio di Ponte S.Pietro – si legge in una nota stampa dei consiglieri regionale e provinciale Maurizio Martina e Matteo Rossi -. In particolare la riteniamo ancor più grave dopo che ancora una volta il Sindaco Reduzzi ha ribadito la propria disponibilità circa la valorizzazione dell’attuale immobile e l’esistenza di concrete proposte alternative, sia dopo la possibilità evidenziata del Policlinico di Ponte di ospitare temporaneamente la struttura all’interno dei propri spazi.”

Il Pd ribadisce tutte le proprie iniziative istituzionali tese a scongiurare l’ipotesi del trasferimento. Martina nei prossimi giorni porterà la questione sul tavolo dell’assessore regionale alla sanità e nel prossimo Consiglio Provinciale verrà discusso l’ordine del giorno presentato da Rossi che invita l’azienda ospedaliera ad interagire coi sindaci dell’Isola e della Val S.Martino per trovare soluzioni alternative a Brembate Sopra.

“Ben venga in questo senso una battaglia trasversale agli schieramenti politici. Se il Pdl ha capito che il problema non è l’amministrazione di Ponte ma la Lega – dichiarano i rappresentanti del Pd – a noi non può che far piacere. Siamo pronti a collaborare con tutti per il bene dei cittadini dell’Isola e della Val S.Martino.”

“Ma la cosa più grave – sottolineano Martina e Rossi – è l’assordante silenzio della Lega in tutta questa vicenda. Non una parola dal Presidente Pirovano (tirato comunque in causa dal Sindaco Locatelli per aver promesso, non sappiamo a che titolo e con quali risorse, il prolungamento della linea Atb), e neppure dall’assessore Belloli, che pure è residente nell’Isola bergamasca, così come dagli altri consiglieri regionali. Ci giungono notizie di sindaci leghisti che inizialmente disponibili a votare il documento degli altri Sindaci dell’Isola, in maggioranza contrari allo spostamento a Brembate Sopra, abbiano poi ceduto al pressing del loro partito e si siano defilati. Una cosa ancor più grave se consideriamo che si sta parlando di un servizio fondamentale per più di centomila persone. Mai come in questo caso quello della Lega è un silenzio complice del quale risponderanno di fronte ai cittadini”.

Saffioti (Pdl) ribadisce: il poliambulatorio resti a Ponte

Carlo Saffioti BERGAMO -- Dopo le dichiarazioni del direttore generale dell'azienda ospedaliera di Treviglio che ha manifestato ...

La Lega: la sinistra nega il problema di via Quarenghi

Alberto Ribolla BERGAMO -- "E' impensabile che vi sia un'area di Bergamo nella quale l'illegalità possa regnare ...