iscrizionenewslettergif
Politica

Pirovano: per la variante di Zogno pronti a sforare patto di stabilità

Di Redazione27 ottobre 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Ettore Pirovano

Ettore Pirovano

BERGAMO — “Per realizzare la variante di Zogno siamo pronti a non rispettare il patto di stabilità”. Lo ha detto il presidente della Provincia Ettore Pirovano sottolineando che “l’infrastruttura è un’opera promessa ai cittadini e noi intendiamo mantenere la parola data”.

Certo non sarà facile trovare i 61 milioni di euro necessari, anche alla luce dei tagli dei trasferimenti statali alle Regioni. Su oltre 40 milioni pende ancora l’incertezza. Ma l’esponente della Lega tira dritto, deciso ad andare avanti ad ogni costo nella costruzione di una strada indispensabile alla Val Brembana, per tagliare fuori gli ingorghi di Zogno.

A sostenere la battaglia di Pirovano ci sono i colleghi leghisti in Regione: “La variante di Zogno – affermano i consiglieri regionali Frosio e Pedretti – è un’opera fondamentale e attesa da anni per risolvere i problemi di viabilità della Val Brembana e che costituirebbe un importante incentivo per tutta l’economia bergamasca. Ribadiamo quindi l’invito a Regione Lombardia a sostenere la realizzazione di questa indispensabile infrastruttura a confermare i finanziamenti già assegnati nell’agosto del 2009, come già avevamo sollecitato pochi mesi fa in una interrogazione all’assessore regionale Cattaneo”.

“Riteniamo infatti che vada fatto ogni sforzo affinché non si comprometta un’opera di tale rilevanza – hanno proseguito i leghisti bergamaschi al Pirellone -. In questa direzione – continuano i due rappresentanti orobici del Carroccio – non possiamo non sottolineare la coerenza del Presidente della Provincia Pirovano che si è dichiarato pronto a sforare il patto di stabilità pur di garantire, in ogni caso, l’esecuzione dei lavori, fra l’altro già appaltati. Si tratta di un atto che esporrebbe la Provincia e il suo presidente a conseguenze gravose e che quindi testimonia in maniera inequivocabile la volontà di Pirovano di rispettare interamente e fino in fondo la volontà dei propri elettori e di mantenere le promesse fatte”.

Saffioti (Pdl): clima inaccettabile, abbassare i toni dello scontro politico

Il coordinatore provinciale del Pdl Carlo Saffioti BERGAMO -- Dopo le "liste di proscrizione” apparse sui muri di Bergamo e le minacce ...

Giovane Italia (Pdl): la sinistra sottovaluta gli effetti della campagna d’odio

Enzo Lorenzi BERGAMO-- "E' davvero grave e sconcertante il vertiginoso aumento di casi di aggressione in tutto ...