iscrizionenewslettergif
Mamme e Bimbi

L’80 per cento dei bimbi gioca in casa

Di Redazione26 ottobre 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Gioco in casa

Gioco in casa

L’80 per cento dei bambini italiani gioca in casa. Niente parchi, scivoli, altalene o corse all’aria aperta. A dimostrazione che le città del Belpaese non sono certo a misura di bambino.

Parola degli esperti della Società italiana di pediatria (Sip), riuniti a Roma per il Congresso nazionale. “Ripensare la politica delle città e restituire ai bambini l’uso degli spazi pubblici”: questo l’appello dei pediatri.

Troppo controllati dagli adulti, troppo impegnati in compiti e corsi che li impegnano anche dopo la scuola: così i bambini rischiano di non aver tempo “per sperimentare in proprio l’autonomia e i suoi rischi”- sostengono gli esperti. Ma non è tutto: gli spazi urbani che non rispondono alle esigenze dei più piccini- concludono i pediatri della Sip in un nota- potrebbero avere ripercussioni negative sulla salute psicologica degli adulti di domani.

Post-partum: gli integratori non prevengono la depressione

Depressione post-partum Il rischio di depressione post-partum purtroppo non si combatte con l'assunzione di integratori a base ...

E la dolce attesa finisce sull’iPhone

Dolce attesa Si chiama ''iGravidanza'' ed e' la prima applicazione per iPhone pensata per le donne italiane ...