iscrizionenewslettergif
incubatore-728x90gif
Bergamo

“Vendevano” clienti agli alberghi: denunciati per truffa

Di Redazione22 ottobre 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Tarquinia

Tarquinia

BERGAMO — Si presentavano agli alberghi dicendo di essere i responsabili di un’agenzia turistica e promettevano di procurare nuovi clienti in cambio di denaro. Gli agenti del Commissariato di Tarquinia hanno scoperto, identificato e denunciato gli autori delle truffe nei confronti di diversi gestori di attività di ristorazione ed alberghiere del litorale laziale. Si tratta di due bergamaschi.

I due indagati, marito e moglie 40enni di Bergamo, promettevano di procurare alle strutture ricettive della zona numerosi clienti, facendo fare tappa, sia per la ristorazione sia per il pernotto, a gite turistiche di gruppi viaggianti in autobus. I due sedicenti promotori turistici avevano anche creato un sito Internet reclamizzante l’attività che è già stato oscurato.

I due truffatori si facevano forti del fatto di utilizzare il nome di una seria attività di promozione con sede a Bologna, il cui rispettivo sito Internet differiva solamente per il dominio. La truffa consisteva nel promettere un servizio in realtà inesistente, facendosi pagare anticipatamente somme di denaro di circa mille euro, a garanzia dell’arrivo di centinaia di turisti, per 6-7 autobus, salvo poi sparire nel nulla.

L’attività d’indagine prosegue in collaborazione con altre questure d’Italia, situate in particolare nelle zone turistiche, per individuare ulteriori vittime della truffa.

Trasporti pubblici: sciopero sospeso, slitta a novembre

L'Atb point di Porta Nuova BERGAMO -- È stato sospeso lo sciopero degli addetti del trasporto pubblico locale, ferroviario e ...

Escursioni: il Cai lancia l’accompagnatore senior

Una gita in montagna BERGAMO -- Un accompagnatore senior per le escursioni. Una sorta di esperto "istituzionalizzato" che conosca ...