iscrizionenewslettergif
Politica

Spostamento poliambulatorio: il Pdl dice no e attacca il sindaco Reduzzi

Di Redazione19 ottobre 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Carlo Saffioti

Carlo Saffioti

BERGAMO –- Il Popolo della Libertà è contrario allo spostamento del poliambulatorio di Ponte San Pietro. Questa la decisione emersa nella riunione del partito convocata ieri per discutere della volontà dell’Azienda Ospedaliera di Treviglio di trovare una nuova sede alla struttura, attualmente non a norma con i criteri di accreditamento previsti dalla normativa regionale.

«Il Pdl ritiene sbagliata la scelta di spostare in un altro comune il Poliambulatorio – recita il documento prodotto dal partito – Ponte San Pietro è il centro delle principali vie di comunicazione della zona, essendo raggiungibile facilmente in automobile, in autobus e in treno. Trasferire la struttura significherebbe penalizzare i cittadini bergamaschi residenti nelle aree dell’Isola bergamasca e della Val San Martino”.

Alla riunione erano presenti il coordinatore provinciale del Pdl Carlo Saffioti, il vice Pietro Macconi, i responsabili degli Enti Locali Paolo Franco e Demetrio Cerea, Matteo Oriani in rappresentanza dei consiglieri provinciali, nonché i sindaci, gli amministratori e i coordinatori dell’Isola Bergamasca e della Val San Martino. Presente anche il delegato regionale agli Enti Locali Marco Pagnoncelli.

La prima considerazione è che le infrastrutture viarie e le reti di trasporto su gomma e rotaia delle due zone convergono a Ponte San Pietro. Inoltre, Ponte è punto di riferimento per l’Isola dell’ufficio del registro, l’azienda sanitaria locale, l’agenzia delle entrate e diversi altri enti pubblici.

Il gruppo PDL in Consiglio Provinciale presenterà un ordine del giorno durante la prossima seduta. In particolare, la richiesta è che si individui “una nuova struttura ove collocare, in tempi relativamente brevi e in ottemperanza con i criteri previsti per l’accreditamento, il poliambulatorio, e che i criteri per l’individuazione del sito siano basati sulla facilità di raggiungimento della struttura da parte di tutti i cittadini dell’Isola Bergamasca e della Valle San Martino sia con mezzi privati che mezzi pubblici su gomma e ferro”. Una comunicazione in tal senso verrà inviata anche all’Assessore Regionale alla Sanità.

In attesa del reperimento di una nuova struttura “si potrebbe soprassedere sulla decisione. Sembra che sia prevista una proroga per il raggiungimento dei criteri di accreditamento, inoltre pare che il Policlinico San Marco abbia dato disponibilità ad ospitare, anche temporaneamente, il poliambulatorio”.

Il Pdl, però, punta il dito anche contro l’amministrazione Comunale di Ponte San Pietro che ha difeso a spada tratta il poliambulatorio sul proprio territorio: “In più di una occasione l’Azienda Ospedaliera ha sollecitato il sindaco affinché si concordasse un recupero dell’attuale struttura – sostengono i pidiellini -. L’Amministrazione Comunale non ha dato risposta alle numerose sollecitazioni dell’azienda, trascinando il problema per troppo tempo, fino all’attuale situazione”.

Il centrosinistra: Tentorio ritiri le ordinanze su accattonaggio e coprifuoco

Pietro Vertova BERGAMO -- Tentorio ritiri le ordinanze sull'accattonaggio e sul coprifuoco in via Quarenghi (peraltro non ...

Rossi (Pd): sul poliambulatorio il Pdl racconta falsità

Matteo Rossi BERGAMO -- In merito al possibile spostamento a Brembate Sopra del Poliambulatorio di Ponte S.Pietro ...