iscrizionenewslettergif
Politica

Rossi (Pd): sul poliambulatorio il Pdl racconta falsità

Di Redazione19 ottobre 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Matteo Rossi

Matteo Rossi

BERGAMO — In merito al possibile spostamento a Brembate Sopra del Poliambulatorio di Ponte S.Pietro da parte dell’Azienda Ospedaliera di Treviglio, il consigliere provinciale Pd Matteo Rossi ha presentato una mozione all’attenzione del Consiglio Provinciale. Ecco il testo.

“Nella mozione si chiede testualmente che il Consiglio Provinciale, considerati:

– i disagi causati dal collocamento di un importante servizio sanitario in un luogo periferico rispetto al resto del territorio; la carenza di mezzi pubblici per raggiungere il Comune di Brembate Sopra;
– il rischio di un calo degli utenti che porterebbe ad un ridimensionamento della struttura;
– il metodo inaccettabile con cui il Comune di Brembate Sopra, senza coinvolgere gli altri Comuni dell’Isola, ha condotta l’intera vicenda;
-le prese di posizione di diversi Sindaci dell’Isola e dei sindacati confederali contro lo spostamento del servizio;

Inviti la direzione provinciale dell’Ospedale di Treviglio a ricercare soluzioni alternative allo spostamento degli ambulatori presso il Comune di Brembate dialogando con tutti i Sindaci dell’Isola bergamasca.

Impegni la Giunta provinciale e l’Assessore Belloli a farsi interlocutore dei Comuni e degli enti interessati al fine di una soluzione del problema che salvaguardi gli interessi di tutti i cittadini dell’Isola bergamasca.

Rossi replica poi al Pdl, che ha accusato il Sindaco Reduzzi “di non aver risposto alle sollecitazioni dell’azienda ospedaliera e di aver trascinato il problema per troppo tempo”. “Sono tutte falsità – dichiara Rossi – dette da chi, per paura di irritare troppo gli alleati leghisti, prova a dare un colpo al cerchio e uno alla botte. I fatti sono ben diversi: da anni l’Azienda ospedaliera deve investire sull’immobile di sua proprietà sito a Ponte in piazza Libertà per adeguarlo alle norme di sicurezza vigenti e ha presentato al Comune progetti di ristrutturazione ipotizzando anche l’alienazione di una parte dello stabile. L’amministrazione di Ponte ha sempre accolto le proposte impegnandosi a cambiare la destinazione d’uso dei locali in vendita per consentire all’Azienda ospedaliera di recuperare risorse per acquisire nuovi locali. La pratica si è bloccata perché l’Azienda non ha più mandato le integrazioni al progetto richieste dall’istruttoria e ad ottobre dell’anno scorso ha ipotizzato al Comune la possibilità di vendere tutta la struttura chiedendo spazi idonei per gli ambulatori sempre in Ponte S.Pietro. Dall’Amministrazione c’è stata nuovamente la massima disponibilità ad immaginare soluzioni che prevedessero l’utilizzo di edifici situati in centro al paese e dotati di parcheggi autonomi o nuove strutture in costruzione in zone del paese vicino alle fermato del treno e degli autobus. Entrambe le soluzioni avrebbero avuto tempi rapidi di realizzazione Nulla è più successo tranne apprendere dalla stampa l’intenzione di spostarsi nei locali invenduti del mega complesso di Brembate Sopra”.

“Se Saffiotti e Oriani conoscono un’altra verità provino a raccontarla fino in fondo, altrimenti abbiano il coraggio di chiarire il problema dentro la loro coalizione. Abbiamo infatti appreso dal segretario Invernizzi come la Lega decida a livello centrale la collocazione di nuovi centri commerciali, peccato che in questo caso sempre la Lega a Bergamo, a Roma e a Treviglio abbia anche deciso dove collocare un servizio fondamentale per i cittadini dell’Isola senza che gli interessati né tantomeno i loro sindaci abbiano saputo o potuto dire alcunché”.

Matteo Rossi
(consigliere provinciale Pd)

Spostamento poliambulatorio: il Pdl dice no e attacca il sindaco Reduzzi

Carlo Saffioti BERGAMO –- Il Popolo della Libertà è contrario allo spostamento del poliambulatorio di Ponte San ...

Misiani (Pd): gli aumenti sui trasporti pubblici sono una tassa

Antonio Misiani BERGAMO -- In merito alle notizie di oggi sugli aumenti delle tariffe di treni e ...