iscrizionenewslettergif
Poesie

“Imitazione” di Giacomo Leopardi

Di Redazione18 ottobre 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

Lungi dal proprio ramo,
Povera foglia frale,

Dove vai tu? – Dal faggio
Là dov’io nacqui, mi divise il vento.
Esso, tornando, a volo
Dal bosco alla campagna,
Dalla valle mi porta alla montagna.
Seco perpetuamente
Vo pellegrina, e tutto l’altro ignoro.
Vo dove ogni altra cosa,
Dove naturalmente
Va la foglia di rosa,
E la foglia d’alloro.

“Frammenti” di P. B. Shelley

images42È forse che in qualche più lucente sfera ci separiamo dagli amici che qui troviamo? O noi ...

“Il silenzio” di F. G. Lorca

images-13Ascolta, figlio, il silenzio. È un silenzio ondulato, un silenzio, dove scivolano valli ed echi e che piega le ...