iscrizionenewslettergif
Sport

Carmona e Bellini sugli scudi, Doni leader vero

Di Redazione16 ottobre 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Gianpaolo Bellini

Gianpaolo Bellini

BERGAMO — Il voto a Doni, autore della doppietta decisiva, è fin troppo facile. Ciò che invece è giusto sottolineare sono le prove di due giocatori come Carmona e Bellini che, nei rispettivi ruoli, hanno davvero sfoderato un’ottima gara.

Consigli 6: mai impensierito seriamente dalla iniziative marchigiane, subisce il gol del 2-1 sugli sviluppi di un calcio d’angolo e chiude ancora una volta senza parate

Raimondi 6: timido, spesso fuori tempo nella prima frazione di gioco sembra acquistare fiducia con il passare dei minuti e alla fine la sua prova è sufficiente.

Troest 6: contro il gigante Djuric trova pane per i suoi denti, non rischia praticamente mai e anche se stilisticamente è grezzo, bada al sodo e sbroglia sempre la matassa

Capelli 6: ordinaria amministrazione, dalle sue parti provano a combinare qualcosa ma la pochezza offensiva ascolana lo favorisce

Bellini 6,5: molto bene nel primo tempo, entrambi i gol nascono da sue iniziative e se la squadra premiasse maggiormente le discese si potrebbe creare anche di più

Padoin 6: solito lavoro oscuro al servizio della causa, cala alla distanza ma è una garanzia e timbra il cartellino senza difficoltà.

Carmona 6,5: continua a stupire per rapidità di azione e precisione, gioca sempre con intelligenza e i suoi interventi anche in copertura si fanno apprezzare.

Barreto 6: sembra un po’ meno attivo di altre volte, cresce però alla distanza e le sue giocate sono sempre interessanti. Esce per un problema muscolare, la speranza è che non si tratti di nulla di grave (dal 69′ Basha 6: ordinaria amministrazione)

Doni 7: gran gol al 19′ che sblocca il risultato, si ripete facilmente al 27′ e al 38′ sfiora la tripletta. Gioca a ritmi abbastanza blandi ma è di un’altra categoria e si vede. Arriva a quota 102 gol nel giorno del 103esimo compleanno dell’Atalanta.

Ruopolo 6: con lui in campo la cifra agonistica si alza notevolmente, è importante in fase di ripartenza perchè difende palla ma fatica a smistare palloni per i compagni. Prova comunque positiva. (dal 66′ Ardemagni 6: combatte e si fa vedere in fase di recupero, buono il suo ingresso)

Tiribocchi 6: sfiora il gol, scucchiaia per Doni il pallone del 2-0, sbaglia clamorosamente il 3-0 ad inizio ripresa ma alla fine l’errore non è determinante. Esce alla fine per Pettinari (dall’85’ Pettinari sv)

All: Colantuono 6: vittoria semplice, decisa da una doppietta del capitano, senza sofferenze nemmeno sul 2-1. Gestisce bene i cambi e la squadra è in controllo del match: il calo fisico, questa volta, è evidente ma le tre gare in una setttimana giustificano tutto.

Fabio Gennari

Doppietta di Doni: Atalanta batte Ascoli 2-1

Cristiano Doni BERGAMO – Netta vittoria dell'Atalanta contro l'Ascoli allo stadio Comunale di Bergamo. I nerazzurri superano ...

Curva Nord: condanniamo i fatti di Alzano e quelli che ci hanno girato le spalle

Pagina 2 BERGAMO -- Lo hanno distribuito prima del match contro l'Ascoli fuori dai cancelli dello stadio ...