iscrizionenewslettergif
Valseriana

Pasticcia col fucile: giovane cacciatore spara e colpisce lo zio

Di Redazione14 ottobre 2010 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Un cacciatore

Un cacciatore

CASTIONE DELLA PRESOLANA — L’inesperienza a volte gioca brutti scherzi, soprattutto quando si ha un fucile in mano. E allora accade che un cacciatore bergamasco di 49 anni venga colpito da una salva di pallini esplosa accidentalmente dal giovane nipote.

La scena, “fantozziana” se sono fosse per le conseguenze, è successa questa mattina, nei boschi che circondano il rifugio Magnolini, nel territorio di Castione della Presolana. Erano circa le 9.30 quando i due, impegnati in una battuta di caccia agli uccelli, camminavano a poca distanza l’uno dall’altro. Ad un certo punto dal fucile del ragazzo è partito un colpo. Una rosa di pallini ha centrato in pieno lo zio per fortuna senza colpirlo in zone vitali.

Desolato, il giovane ha chiamato subito il soccorso alpino. Sul posto è arrivato un elicottero del 118. I medici hanno constatato che le condizioni del malcapitato zio. Per fortuna non erano gravi. Ma nel corpo dell’uomo erano conficcati decine di microscopici pallini.

Il poveretto è stato portato al pronto soccorso dell’Ospedale Locatelli di Piario per estrarre la salva. Sull’accaduto i carabinieri di zona hanno aperto un’inchiesta.

Bimba di 15 mesi resta bloccata in bagno: liberata dai pompieri

L'abilità dei pompieri sulle scale a pioli CLUSONE -- E' rimasta bloccata in bagno da un cassetto che impediva di aprire la ...

Domenica prossima gara di parapendio ad Albino

Il volo libero ALBINO -- Appuntamento da non perdere, tempo permettendo, in Valseriana per gli appassionati di parapendio. ...